Il Milan passa a Verona, Roma di misura sul Genoa. Napoli ok, stasera l’Inter

Nella 26^ giornata di Serie A, nuovo successo del Milan che supera 2 a 0 il Verona al Bentegodi e consolida il secondo posto, a 56 punti, a -3 dall’Inter di scena stasera contro l’Atalanta. Successi importanti per il Crotone di Cosmi (4 a 2 al Toro) e per la Roma (1 a 0 al Genoa). Finiscono in parità SampdoriaCagliari 2-2 e FiorentinaParma 3-3, festa Napoli contro il Bologna.

Mancini fa esultare Roma, doppietta rossonera al Bentegodi

Al Bentegodi è il Milan di Pioli ad esultare e a fortificare il secondo posto in classifica, in Serie A. Grazie al 2 a 0 con il quale manda al tappeto il Verona. Sblocca il risultato Krunic, che al 27’ si procura una punizione e batte Silvestri. Al 50’ il raddoppio dei rossoneri con un bel destro di Dalot, arrivato in prestito dal Manchester United.

Festa anche per la Roma di Fonseca che si conferma schiacciasassi in casa. Un’altra vittoria e quota 50 raggiunta dai capitolini, grazie al gol di Mancini che piega un battagliero Genoa. La rete arriva nel primo tempo, sugli sviluppi di corner. Decisivo il colpo di testa del difensore giallorosso, che batte l’ex Lazio, Marchetti.

Gol ed emozioni nella sfida tra Fiorentina e Parma, che si chiude 3-3. E’ Martinez Quarta a portare in vantaggio la Viola. La squadra ducale non ci sta e con Kucka, dal dischetto (tocco di mano di Pulgar), pareggia i conti al 32′. Al 42’, a pochi istanti dalla fine del primo tempo, Milenkovic riporta la Fiorentina avanti.

Nella ripresa, al 72’ Kurtic firma il nuovo pari parmense. Poi scoppiettante finale di gara: al 90′ Mihaila mette a segno la rete del 3 a 2 esterno, ma al 94′, in mischia, l’autorete di Iacoponi su cross di Pezzella vale il definitivo 3 a 3.

Prima gioia anche per Serse Cosmi che, con il suo Crotone, batte 4 a 2 un Toro sempre più in crisi, e in zona retrocessione. Simy, su rigore, sblocca il match per i calabresi, poi Ansaldi (che aveva causato il penalty) fornisce l’assist dell’1 a 1 a Mandragora. Ripresa al batticuore con Simy che, al 54’, riporta in vantaggio il Crotone. Poi Reca fa 3 a 1. Il Torino non molla e all’84’ arriva il gol del 3-2 di Sanabria, con una prodezza all’esordio. Gli uomini di Nicola ci credono, ma al 94’ Ounas segna il gol del definitivo 4-2.

Vittoria importante anche per il Napoli che batte 3-1 il Bologna, allunga sulla Lazio e torna a -3 dal quarto posto occupato dalla Roma. Piazzato dal limite di Insigne e 1 a 0 Napoli. Il Bologna sfiora il pari con il palo di Skov Olsen ma subisce poi nella ripresa il 2 a 0. A firmarlo lo scatenato Osimhen che, dopo una lunga corsa, batte il portiere ospite in diagonale. Soriano sembra riaccendere le speranze in casa Bologna, spente di nuovo da Insigne per il 3 a 1 finale.

Speak Your Mind

*