Adriano-day al Flaminio. Maglia numero 8 e una promessa: “Tornerò grande a Roma”

E’ stata la sua giornata. E’ stata l’ovazione al nuovo idolo del popolo romanista.
Al Flaminio, in una cornice di grande festa (circa 8500 tifosi presenti), tutta colorata di bandierine giallorosse, si è presentato a Roma e alla Roma, l’ex imperatore nerazzurro, Adriano Leite Ribeiro, improvviso ed importante colpo di mercato della società capitolina.
Intorno alle 17 e 20, le parole di una felicissima ma anche emozionatissima Rosella Sensi hanno inaugurato la nuova avventura italiana che si appresta a vivere il campione brasiliano: “È un’emozione speciale presentare un grandissimo campione come Adriano“, questi i pochi vocaboli usciti dalla bocca della Rosella romanista, dopo aver consegnato la maglia numero 8 all’attaccante. Con un’aggiunta: “Non è una scommessa ma una certezza“, in risposta a tutti coloro che nutrono dubbi (anche giustamente visto il passato interista) sui comportamenti poco “professionali” di questo gigante, dai grandi mezzi, dal fisico imponente, ma spesso protagoniste di troppe serate “alcoliche”…
Alla stretta di mano con la presidentessa, sono seguite le parole del centravanti: “Sono molto felice di essere arrivato alla Roma – afferma -. Cosa è cambiato da quando sono andato? Ora sono molto più maturo, questo è un altro Adriano e sono venuto in Italia per dimostrarlo. Quanto peso? Ho qualche chilo in più, ma ho un progetto davanti e farò allenamenti prima per tornare in forma. Finora ho parlato con Totti e De Rossi dei miei nuovi compagni e ho capito che questa è una famiglia. Loro mi hanno detto che insieme possiamo vincere tanto. Posso aiutare molto Francesco in attacco, insieme possiamo fare grande la Roma. Ho parlato con Ranieri, mi voleva da tempo anche lui anche quando ero al Chelsea. Mi ha detto che mi vuole sempre sorridente e io sono sempre sorridente. Lui mi può aiutare tantissimo in questa squadra“.
Infine, a chiusura della presentazione, un calcio al pallone verso il pubblico presente in curva e in tribuna che risponde incitandolo a gran voce. Questa la prima giornata di un Adriano immerso nel colore del popolo romanista. Nessuna nube, solo tanto affetto. La Roma ha trovato davvero il suo imperatore?


    (il Flaminio giallorosso per Adriano)

Speak Your Mind

*