Zapata lancia l’Atalanta, Lazio ko a Bergamo

Vittoria fondamentale per l’Atalanta di Gasperini che batte 1 a 0 la Lazio nella 16^ giornata di Serie A. Decide Zapata dopo un solo giro d’orologio, al 92′ annullato con l’aiuto del Vari il pari ai capitolini, realizzato da Acerbi. Un successo,che proietta i nerazzurri bergamaschi a 24 punti, insieme a Roma e Sassuolo, e a -1 proprio dai biancocelesti quinti in classifica.

57 secondi e Zapata firma il gol vittoria

Pressing, grande intensità, e un gioco ormai collaudato. Doti che certificano l’ingresso dell’Atalanta nella cerchia delle squadre in lotta per un posto Champions. A sancirlo sul campo, poi, ci pensa Duvan Zapata che continua nel suo momento magico, realizzando dopo solamente 57 secondi il gol che vale la posta in palio.

Cavalcata di Gosens sulla sinistra, con cross finale in area. Acerbi e Radu combinano un pasticcio, lasciando la palla a disposizione di Zapata che, con la sua zampata, firma l’1 a 0 dell’Atalanta. Colpita a freddo la Lazio fatica a reagire e, anzi, rischia il tracollo, salvandosi sulle improvvise folate dell’undici di Gasperini.

A suonare la carica ci prova Immobile. Suo il sinistro che Berisha deve deviare in angolo con un grande intervento. Occasione davvero ghiotta quella capitata al centravanti partenopeo della Lazio che, nel finale di frazione, stringe d’assedio il fortino bergamasco, senza trovare però il gol del pari.

Illusione Acerbi, il Var fa gioire l’Atalanta

Si riparte con l’Atalanta sempre all’attacco. Non conosce soste l’azione della squadra bergamasca che, soprattutto nel primo quarto d’ora della ripresa, cerca incessantemente il raddoppio. Zapata non inquadra lo specchio, poi qualche istante dopo Strakosha rischia di combinare un disastro, ma rimedia poi recuperando la palla e anticipando proprio il colombiano.

Inzaghi cerca di aumentare il peso offensivo della squadra. Quindi dentro Caicedo e Luis Alberto, oltre che Lukaku, pronto a spingere sulla sua corsia di competenza. Ma le occasioni latitano. Milinkovic e Caicedo stesso non riescono a trovare il pertugio giusto, per battere l’ex laziale Berisha.

Fino al 92′ quando, sul cross da sinistra, Acerbi impatta alla grande di testa e mette dentro, facendo esplodere la gioia di Inzaghi e dei tifosi biancocelesti. Dopo diversi minuti di consulto col Var, però, la rete del pari della Lazio viene annullata. Per questione di centimetri è offside. Un fuorigioco che manda in delirio l’Atleti Azzurri d’Italia, mentre la Lazio torna a casa con una sconfitta che fa male.



Speak Your Mind

*