Vincono tutte le big nella 8^ giornata. L’Inter passa a Ferrara contro la Spal

Calcio, Serie A: Inter corsara a Ferrara con super Icardi

Icardi regala il successo all’Inter, battuta la Spal a Ferrara

Festa per tutte le big della Serie A nella 8^ giornata che si è conclusa ieri sera. Dopo i successi di Juventus, Roma, Lazio, Milan e Napoli è arrivato quello dell’Inter di Spalletti. A Ferrara, contro la Spal, è stato Icardi il grande protagonista con una doppietta e il punto decisivo del 2 a 1, dopo la risposta biancoazzurra di Paloschi.

Icardi non sbaglia, Antenucci fallisce dal dischetto l’1 a 1

Approccio giusto, poi tanta sofferenza ma alla fine è arrivato il prezioso successo. L’Inter di Spalletti parte bene, tanto che al 14′ è già in vantaggio: Vrsaljko serve Keita, murato, sul secondo cross arriva la torsione di Icardi che si trasforma in gol grazie alla deviazione (col braccio) di Djourou.

Icardi in gol, su azione, dopo diversi mesi di astinenza (mancava dalla trasferta di Udine, in Serie A) e Inter in vantaggio. La Spal, però, non ci sta e reagisce, con veemenza. Grande risposta di Handanovic, sul tentativo di Petagna, poi Miranda commette una sciocchezza, stendendo Felipe in area di rigore.

Per Maresca non c’è dubbio, è calcio di rigore per la SPAL. Dal dischetto, tuttavia, Antenucci non si dimostra lucido e l’esecuzione finisce a lato, con Handanovic che tira un sospiro di sollievo. Clamorosa l’occasione mancata dalla compagine di Semplici.

Dal possibile 1 a 1 al (quasi) 2 a 0. L’Inter, infatti, costruisce due chance importanti per il raddoppio. Dapprima Keita si fa ipnotizzare da Gomis, in area di rigore, al momento dell’assist vincente per Icardi, poi Cionek salva tutto in spaccata, a pochi passi dalla porta, su Icardi pronto alla zampata decisiva.

Nel finale di frazione, invece, risveglio prepotente della SPAL che va vicina al pareggio. Ci vuole tutta la bravura di Handanovic per evitare l’1 a 1: il portierone sloveno, infatti, salva prima d’istinto sul tap-in ravvicinato di Felipe (44′) e poi vola sul destro da fuori di Valoti. All’intervallo è 1 a 0 Inter.

Paloschi entra e fa 1 a 1, Maurito risolve la questione su assist di Perisic

Quella che rientra in campo è una SPAL decisa a vendere cara la pelle. E l’Inter va in sofferenza colossale. Dapprima è graziata da Antenucci che, di testa, non trova lo specchio a pochi passi da Handanovic, poi da Petagna che, sfrutta un rimpallo in area per concludere, ma la palla finisce alta.

Semplici, allora, toglie Antenucci e inserisce Paloschi, e il bresciano ripaga la mossa del tecnico della SPAL siglando il prezioso e meritato (per quanto visto fino a quel momento) pareggio. Cross teso di Fares, Skriniar non aggredisce il pallone, Miranda si fa bruciare dall’ex Milan ed è 1-1.

Le emozioni, però, non sono finite. E a regalare un altro acuto decisivo è ancora Maurito Icardi. Al 33′ su invito di Perisic (assente ingiustificato fino al servizio decisivo), il bomber argentino supera Gomis con il destro. Palla all’angolino e Inter di nuovo avanti. Fino al fischio finale, nonostante la chance spallina per Fares al 90′, frenato da Vrsaljko in scivolata. Inter in festa, ancora per 2 a 1, Spal ko.

I risultati dell’8^ giornata di Serie A:
Venerdì
20.30
Torino – Frosinone 3 – 2

Sabato
15.00
Cagliari – Bologna 2 – 0
18.00
Udinese – Juventus 0 – 2
20.30
Empoli – Roma 0 – 2

Domenica
12.30
Genoa – Parma 1 – 3
15.00
Milan – Chievo 3 – 1
Lazio – Fiorentina 1 – 0
Atalanta – Sampdoria 0 – 1
18.00
Napoli – Sassuolo 2 – 0
20.30
SPAL – Inter 1 – 2

Speak Your Mind

*