Under illude la Roma, rimonta ucraina firmata Ferreyra-Fred

Roma ko in Champions contro lo Shakhtar

Fa festa lo Shakhtar, 2 a 1 alla Roma in rimonta

Sconfitta in Champions per la Roma, punita per 2 a 1 allo stadio Metalist di Kharkiv dallo Shakhtar. Nell’andata degli ottavi i giallorossi vanno in vantaggio al 41′ con il primo gol europeo di Under. Gli ucraini, favoriti dall’errore di Florenzi, impattano con Ferreyra al 52′ e poi sorpassano gli avversari grazie alla punizione di Fred al 71′. Martedì 13 marzo si replica all’Olimpico.

Roma bella nel primo tempo

Frizzante e propositiva, più volte vicina al gol, oltre a quello trovato con lo scatenato Under. Gli ottavi di Champions della Roma erano partiti alla grande, con i giallorossi di Di Francesco belli e a tratti spettacolari, contro l’undici di Fonseca. 6 minuti e la squadra capitolina sfiora il gol: Dzeko da pochi passi, Pyatov respinge miracolosamente, poi Fazio conclude, ma il muro ucraino respinge.

Poco dopo il 20′, poi, ancora Roma vicina al goal dell’1 a 0. Su ribaltamento di fronte, operato da Under con un lancio fantastico, Perotti stoppa e serve in corsa Dzeko che, però, conclude debolmente favorendo Pjatov. Roma in controllo, ma poco cinica sotto porta.

Al 42′, però, la squadra giallorossa colpisce. Sempre con Under, al suo primo gol in Champions. Il turco riceve l’assist meraviglioso di Dzeko e batte Pyatov, nonostante il tentativo di respinta del portiere dello Shakhtar. 1 a 0, meritato, e squadre all’intervallo.

Florenzi sbaglia, lo Shakhtar ne approfitta

La Roma bella del primo tempo, scompare nella ripresa. Tutto volge al peggio, per i giallorossi, a partire dal minuto 52, quando Florenzi manca la palla sul contropiede ucraino, la sfera arriva a Ferreyra che si libera di Manolas e batte Alisson per l’1 a 1. Al primo tiro lo Shakhtar trova il goal del pareggio.

E’ l’inizio della sofferenza per la Roma che “va in bambola” di fronte alle scorribande degli ucraini, tornati in vita invece grazie all’errore del laterale capitolino. Alisson salva due volte il risultato con parate straordinarie su Marlos e Taison ma poi si fa trovare impreparato sulla punizione, comunque, ben calciata, da Fred, per il sorpasso ucraino. 2 a 1 al 71′.

Al 92′, poi, ci vuole un salvataggio miracoloso di Peres per non regalare alla Roma un altro dispiacere, e allo Shakhtar il 3 a 1, che sarebbe stata comunque una punizione eccessiva. Finisce 2 a 1 per la formazione di Fonseca, nell’andata degli ottavi di Champions, un risultato che lascia ancora speranze di rimonta alla Roma di Di Francesco.

Speak Your Mind

*