Svezia-Svizzera e Colombia-Inghilterra. La Presentazione degli ultimi due ottavi

Svezia in campo contro la Svizzera, stasera l'Inghilterra

La Svezia cerca il pass per i quarti. Contro ci sarà la Svizzera di Petkovic

Sfida tutta da seguire, alle 16 a San Pietroburgo, tra Svezia e Svizzera, belle sorprese di questo incertissimo Mondiale russo. La vincente del match pomeridiano andrà a sfidare, nell’ultimo quarto di finale, chi la spunterà, in serata, tra Colombia e Inghilterra, di fronte alle ore 20 allo Spartak Stadium di Mosca in una gara che promette grande spettacolo.

Svezia e Svizzera contro per la prima volta ai Mondiali

La Svezia di Andersson, arrivata ai Mondiali grazie alla vittoria nello spareggio con l’Italia di Ventura e giunta prima nel Girone F, cerca il pass per i quarti di finale. Di contro però, in una sfida che si proporrà per la prima volta ad una kermesse così importante e che sarà diretta dallo sloveno Skomina, una Svizzera che ha mostrato qualità importanti, battendo la Serbia e arrivando seconda alle spalle del Brasile, stoppato sulla parità nella gara inaugurale del Girone E.

Mondiale importante quello che sta disputando la nazionale scandinava. Dal 1994, quando arrivò terza grazie al poker rifilato alla Bulgaria nella “finalina”, la Svezia non ha più raggiunto grandi risultati. Una ragione in più per continuare questo sorprendente cammino. Ma per proseguire la corsa deve domare una Svizzera vogliosa di raggiungere l’obiettivo dei quarti di finale che mancano addirittura dal 1954, dall’edizione disputata da padrona di casa.

Passando alle formazioni Andersson si affiderà, probabilmente, ad un 4-4-2 molto compatto e blindato (non potrà disporre di Larsson squalificato) con il capitano e rigorista Granqvist, ex Genoa, a guidare la difesa. Sugli esterni Claesson e Forsberg, mentre in attacco ci sarà la coppia collaudata Berg-Toivonen.

In casa svizzera, invece, Petkovic deve fare a meno di due pedine fondamentali per il suo scacchiere. Non ci saranno, infatti, per squalifica, Lichtsteiner e Schär. Spazio, quindi al 4-2-3-1 con Elvedi che prenderà il posto dell’ex bianconero sulla fascia destra in difesa, a sinistra Rodriguez. In avanti Gavranovic vince il ballottaggio con Seferovic: alle sue spalle un terzetto formato da Shaqiri, Dzemaili ed Embolo.

Falcao sfida Kane, match show tra Colombia e inghilterra

Da un lato la Colombia di Pekerman, arrivata prima nel Girone H, dall’altra gli inglesi di Southgate, secondi nel raggruppamento che ha visto l’affermazione del Belgio. Due squadre pronte ad affrontarsi a viso aperto, con la velocità e la fantasia dei propri uomini e la qualità offensiva di due uomini su tutti, Falcao e Kane, quest’ultimo attuale capocannoniere del Mondiale con 5 reti.

Precedenti favorevoli alla Nazionale dei Tre Leoni. Infatti, nei 5 incroci giocati contro i sudamericani, i britannici hanno raccolto due pareggi e tre vittorie, una delle quali ai Mondiali di Francia ’98 (2-0 firmato dalle reti di Anderton e David Beckham).

Per quanto riguarda, però, le formazioni che andranno ad affrontarsi oggi, Pekerman punta sul 4-2-3-1 che però non vedrà protagonista, almeno dall’inizio, James Rodriguez. Ci sarà, invece, spazio per Muriel, apparso molto vivo e pimpante nella gara con il Senegal, e che andrà a comporre il terzetto di fantastisti, insieme a Cuadrado e Quintero, alle spalle del “tigre” Falcao.

Difesa a tre, invece, per Southgate. Il Ct inglese punta sul terzetto composto da Jones, Maguire e Gary Cahill. Lingard e Sterling dovrebbero sostenere, in attacco, Harry Kane pronto ad entrare nella leggenda inglese: infatti mai nessuno dal 1930 (l’ultimo a riuscirci fu Tommy Lawton, ndr) è riuscito a realizzare consecutivamente 6 reti con la maglia inglese. L’Uragano è ad un solo centro dal record, ci riuscirà?

Speak Your Mind

*