Storica Finale di Champions per il Tottenham. Lucas Moura gela l’Ajax alla Cruijff Arena

Sarà Liverpool-Tottenham la Finale di una pazza e fantastica Champions 2018-2019. I londinesi, sconfitti 1 a 0 in Inghilterra, e sotto 2 a 0 a fine primo tempo, rimontano l’Ajax nella ripresa con la tripletta di un super Lucas Moura e volano a Madrid. Gelata la Crujff Arena, beffata l’Ajax di ten Hag che già pregustava di giocarsi la Coppa contro i Reds.

De Ligt-Ziyech, Ajax micidiale nel primo tempo

Una serata spettacolare, ricca di emozioni, di gol, e di un Ajax che, con un primo tempo davvero importante, sembrava aver archiviato la pratica. Dopo 5 minuti soltanto, infatti, De Ligt si libera della marcatura (non particolarmente efficace) di Trippier e di testa, sugli sviluppi di corner, batte Lloris per l’1 a 0 dei lancieri, già vittoriosi con il medesimo punteggio nella gara d’andata.

Il Tottenham reagisce e lo fa con Son, tornato protagonista dopo la squalifica. Il coreano dapprima colpisce il palo da posizione impossibile, poi cestina un’altra chance importante colpendo debolmente davanti a Onana. Sembra materializzarsi il pari degli inglesi, e invece è ancora la compagine olandese a colpire.

Al minuto 35, infatti, Tadic serve Ziyech che, elusa la marcatura di un disastroso Wanyama, trafigge Lloris con un mancino forte e preciso. 2 a 0 e Tottenham sempre più lontano dalla finale, con la Cruijff Arena che inizia a far festa.

Rimonta Tottenham: Lucas tripletta e l’Ajax esce clamorosamente da una Finale ipotecata

La ripresa del match e del Tottenham è pazzesca. Con uno Llorente in più, mandato in campo da Pochettino per il tutto e per tutto la squadra inglese cambia marcia e fa malissimo all’Ajax. Servono 3 gol in 45 minuti per strappare la qualificazione agli olandesi e questo accade, al termine di un secondo tempo stile “Anfield“.

Alli costringe Onana ad un riflesso incredibile, poi Lucas colpisce, accorciando le distanze, al termine di una progressione devastante. Passano solamente 4 minuti e lo stesso Lucas Moura realizza l’incredibile 2-2: Onana è strepitoso su Llorente, ma l’incomprensione con Schone riconsegna palla al brasiliano, che in girata fa 2 a 2. Incredibile davvero.

L’Ajax è sotto choc, mentre il Tottenham è galvanizzato e insiste, sfiorando il 3 a 2 (dopo che Ziyech aveva mandato fuori da ottima posizione) sempre con Lucas, murato da Onana e dalla difesa olandese. Emozioni dopo emozioni, come al 79′ quando lo scatenato Ziyech è sfortunato, poichè la sua conclusione bacia il palo e finisce lontano.

Pochettino getta nella mischia anche Lamela, ultima mossa disperata dell’argentino. Mancano pochi minuti e il Tottenham deve fare ancora un gol altrimenti sarà l’Ajax a far festa. All’87’ sembra materializzarsi il 3 a 2 ma la traversa dice di no a Vertonghen. Il Tottenham, però, insiste, fino alla fine.

Minuto 95, quello che manda in estasi il popolo londinese, e che rende invece amarissima la serata dei lancieri: sponda di Llorente, verticalizzazione di Alli e stoccata di Lucas Moura nell’angolino. Il Tottenham vola in Finale di Champions per la prima volta nella sua storia, si ferma ad un centimetro da Madrid l’avventura straordinaria dell’Ajax.

Speak Your Mind

*