Serie A, squalifiche: Due giornate a Burdisso, una a Lucarelli

A Conti 30 punti di sutura, a Burdisso due giornate di punizione. Se possiamo esultare per l’infortunio “lieve” occorso al bravo centrocampista del Cagliari, che ha evitato fortunatamente guai fisici maggiori (infrazioni ossee o legamentose), la seconda decisione, presa da Tosel, appare giusta considerata la gravità dell’intervento di Nicolas Burdisso (un’entratata da karateka) difensore della Roma, stoppato per due turni.
Oltre al centrale giallorosso, sarà fermo ai box, ma solamente per la prossima giornata di Serie A, anche il difensore del Parma, Alessandro Lucarelli, a causa della doppia ammonizione rimediata contro il Catania, nella gara persa dai ducali per 2 a 1. Oltre il danno anche la beffa, invece, per il nerazzurro Samuel Eto’o.
Infatti, non solo non gli è stato concesso un calcio di rigore abbastanza evidente (fallo di Zapata sul bomber africano) ma il camerunense ha ricevuto anche l’ammonizione per simulazione, dall’arbitro della contesa, ricevendo oggi il “regalino” di 2.000 euro d’ammenda, come previsto dal regolamento di giustizia sportiva.
Ben piu’ salata la multa per il Brescia. Alla società del presidente Corioni è stata applicata un’ammenda di 15 mila euro poiche’ alcuni suoi sostenitori, durante la sfida vittoriosa contro il Palermo, hanno rivolto a due calciatori avversari cori di discriminazione razziale.

Speak Your Mind

*