Juventus nella tana della Spal. Alle 18 Udinese-Sassuolo

Juventus a Ferrara contro la Spal

Allegri e la Juventus di scena a Ferrara contro la Spal di Semplici

Juventus in campo questa sera contro la Spal. Dopo aver “pescato” il Real di Cr7 nel sorteggio di Champions i bianconeri volgono la propria attenzione al campionato di Serie A, e al match di Ferrara da vincere per allungare e mettere ulteriore pressione al Napoli di Sarri impegnato domenica sera al San Paolo contro il Genoa. Alle 18, invece, Sassuolo a caccia di punti salvezza alla Dacia Arena contro l’Udinese.

Juve senza gol al passivo dal 30 Dicembre. L’1 della Spal manca da 61 anni

Altri tre punti per volare, almeno momentaneamente, a +7 sul Napoli e mettere un altro tassello importante nella corsa al 7° tricolore consecutivo. Per far questo la Juventus di Max Allegri dovrà superare l’ostacolo Spal, una squadra, targata Leonardo Semplici, che con 24 punti in classifica e il terzultimo posto, insieme a Sassuolo (impegnato alle 18 a Udine) e Crotone, venderà sicuramente cara la pelle contro i bianconeri, per ottenere punti preziosi in chiave salvezza.

30 Dicembre. Da quella data, dall’1 a 3 di Verona, la Juventus non incassa gol. Una difesa super (la migliore del torneo di Serie A con 15 gol) quella dei bianconeri, reduci peraltro da 12 vittorie consecutive. Mission, sulla carta, impossibile quella che attende la Spal che non batte i bianconeri dal 10 Febbraio 1957: 61 anni fa, infatti, la gloriosa formazione di Ferrara riuscì a sconfiggere (per la prima e unica volta nella propria storia) la Vecchia Signora. 3 a 1 il finale, con reti di Broccini, Sandell e Di Giacomo (Stivanello per il momentaneo 2 a 1 bianconero).

Dybala dall’inizio, dubbio Mandzukic. Spal con Sergio Floccari

Qualche problema di formazione per Max Allegri. Oltre agli infortunati Cuadrado e Bernardeschi, infatti, il tecnico livornese dovrà rinunciare sicuramente a Benatia, squalificato, e a Khedira, febbricitante. Resta in forse anche l’utilizzo di Mandzukic dall’inizio in assenza del croato spazio a Sturaro con il passaggio al 4-3-2-1.

In avanti però, la certezza principale è rappresentata dalla HD, la coppia fenomenale composta da Higuain e un Dybala in grande spolvero. Il giovane argentino sarà, con Douglas Costa, alle spalle del “Pipita” in questa Juventus cannibale, pronta ad azzannare anche la compagine spallina.

Sempre 3-5-2, invece, per la Spal di Leonardo Semplici. Nessun cambio di modulo, ma sicuramente qualche modifica nell’undici titolare, con Dramé in vantaggio su Filippo Costa per quanto riguarda la corsia mancina e Floccari (che segnò il suo primo gol in Serie A proprio ai bianconeri) che, invece, reclama una maglia da titolare in attacco, al fianco di Antenucci. Davanti a Meret retroguardia composta da Cionek, Vicari e Felipe.

Speak Your Mind

*