Sabato di Serie A con Juventus-Lazio e Napoli-Milan

Serie A: Juventus-Lazio alle 18, in serata Napoli-Milan

Juventus-Lazio e Napoli-Milan, la seconda di Serie A parte con il botto

Parte alla grande la seconda giornata di Serie A: alle 18 la Juventus sfida la Lazio allo Stadium, con Cr7 a caccia del suo primo gol italiano, in serata invece il Napoli di Ancelotti vuole condere il bis, dopo il colpaccio dell’Olimpico, ma di fronte ci sarà il vecchio amore del tecnico emiliano, il Milan.

 

Juventus implacabile o quasi contro la Lazio. Lo scorso anno però fu 2 a 1 per gli aquilotti

20 su 27. Sono le vittorie ottenute dalla Juventus negli ultimi precedenti giocati in Serie A contro la Lazio (bilancio complessivo sempre favorevole ai bianconeri con 79 vittorie a 33). Un dominio quasi incontrastato che, però, si è interrotto bruscamente lo scorso anno quando una doppietta di Ciro Immobile consentì ai ragazzi di Inzaghi di espugnare lo Stadium e di interrompere una striscia negativa che durava da 13 incontri (3 pari e 10 sconfitte).

I capitolini sperano di ripetersi, per cancellare così il ko maturato all’esordio, contro il Napoli, e conquistare i primi punti in campionato, ma dall’altra parte c’è una squadra, quella di Max Allegri, vogliosa di ribadire il concetto dopo il successo in rimonta con il Chievo ed un Cristiano Ronaldo (autore di 4 reti e 2 assist, allo Stadium, nei tre precedenti con la maglia del Real) desideroso di piazzare la prima zampata in Serie A, magari quella da tre punti.

Dopo il gol vittoria contro il Chievo, Bernardeschi reclama una maglia da titolare contro la Lazio, ma restano molti dubbi sull’utilizzo dell’ex viola, così come sul tridente che effettivamente verrà schierato da Allegri. Anche Dybala, stando alle ultime notizie, rischia di partire dalla panchina, con Cristiano Ronaldo affiancato da Mandzukic e uno tra Douglas Costa, l’argentino e il toscano.

Simone Inzaghi ritrova Lulic e Lucas Leiva che erano assenti settimana scorsa, mentre non ci saranno ancora Patric (che dovrà scontare la seconda delle giornate di squalifica rimediate contro Lazio-Inter lo scorso anno) e Luiz Felipe, ai box per una lesione muscolare. Spazio, dunque, al 3-5-1-1 con Immobile unica punta supportato da Luis Alberto sulla trequarti.

Ancelotti vuole il bis, esordio stagionale per il Milan di Gattuso

Dopo aver vinto all’esordio contro la Lazio, all’Olimpico, in rimonta, Ancelotti vuole che il suo Napoli conceda il bis, in questa prima stagionale davanti al pubblico amico. Di fronte, però, un Milan (allenato da Carletto dal 2001 al 2009 e vissuto da calciatore dal 1987 al 1992 con 112 presenze e 10 reti, ndr), targato Gattuso, che sogna un esordio vittorioso che manca, al San Paolo, dal 2010 (2 a 1 firmato Ibra-Robinho).

Sempre 2 a 1, ma a favore del Napoli (che ha vinto 4 delle ultime 5 sfide casalinghe contro il Diavolo), si chiuse il precedente partenopeo della scorsa stagione. Insigne e Zielinski firmarono le reti del successo napoletano, rendendo vano il punto rossonero realizzato da Romagnoli.

Per quanto riguarda le formazioni, Carlo Ancelotti sembra orientato a confermare la squadra che ha battuto la Lazio nella prima giornata. Resta da capire se sarà Karnezis o il neoarrivato Ospina a difendere i pali della porta campana (il primo è in vantaggio), per Mertens invece sarà ancora panchina con Milik confermato al centro dell’attacco insieme allo scatenato Insigne e all’instancabile Callejon.

Per questo debutto Gattuso non potrà fare a meno dello squalificato Calhanoglu, pertanto sarà Bonaventura a prendere il posto del turco (Borini partirà quasi sicuramente dalla panchina) in un attacco completato da Suso e dal grande acquisto di mercato, il “PipitaHiguain. A centrocampo spazio ad un altro degli acquisti estivi, Bakayoko, prelevato dal Chelsea, in difesa Musacchio dovrebbe spuntarla su Caldara.

Speak Your Mind

*