Roma-Torino apre la 28^ giornata di Serie A. Giallorossi senza Dzeko e Fazio

Chance per Schick in Roma-Torino

Schick in azione contro il Torino in Serie A

Inizia questa sera, con l’anticipo dell’Olimpico tra Roma e Torino,la 28^ giornata della Serie A. I giallorossi, reduci dalla fantastica vittoria ottenuta in casa del Napoli, cercano il bis per continuare la corsa Champions, in attesa della sfida con lo Shakhtar di Martedì. Granata invece noni a 36 punti, 3 dei quali ottenuti domenica con altrettanti goals ai danni del Benevento.

Di Francesco senza Fazio e Dzeko. Chance per Schick

La miglior Roma, senza pensare all’appuntamento Champions con lo Shakhtar. Di Francesco prova a mettere da parte, per una sera, la sfida con gli ucraini e a concentrare tutto l’ambiente sull’insidioso Toro di Walter Mazzarri, da “matare” per confermarsi terzi in classifica e respingere gli assalti di Lazio e Inter.

Le assenze, però, ci sono e sono importanti. Da quella di Fazio in difesa, a quella di Dzeko in attacco, entrambi grandi protagonisti contro il Napoli (soprattutto il bosniaco, autore di una doppietta nel 4 a 2 finale), ma assenti questa sera per squalifica, mentre Defrel non ci sarà per un problema muscolare.

Spazio, dunque, a Juan Jesus (con Manolas, Kolarov e Florenzi in difesa) e all’ex Samp, Schick, che sarà il punto di riferimento in un attacco completato da Under ed Elshaarawy, quest’ultimo impiegato al posto dell’argentino Perotti.

Mazzarri con il dubbio Niang, pronto Berenguer

Un Toroche può far male alla Roma“. Così nella conferenza della vigilia Walter Mazzarri, pronto a fare lo “sgambetto” ai giallorossi in questo anticipo di Serie A. I problemi, però, non mancano, dalla difesa che sarà orfana di Burdisso (al suo posto, al fianco di N’Koulou, ci sarà Moretti ) all’attacco dove Niang, operatosi pochi giorni fa al setto nasale, resta in dubbio anche se si è allenato regolarmente con l’ausilio di una mascherina protettiva.

Il francese dovrebbe essere del match ma in caso di forfait salirebbero consistemente le quotazioni di Berenguer. L’ex Osasuna sarebbe felice di riproporsi nello Stadio dove è “sbocciato”, realizzando l’11 Dicembre 2017 il suo primo gol in Serie A, nella vittoria ottenuta dai granata contro la Lazio.

In attacco, a parte il dubbio Niang, ci saranno le certezze rappresentate dall’ex Iago Falqué e dal “gallo” Belotti. In mediana, infine, ci sarà il rilancio di Baselli dall’inizio, insieme al recuperato Rincon in cabina di regia; Il terzo sarà Acquah, complice il risentimento muscolare che ha colpito Obi nella rifinitura.

Speak Your Mind

*