Roma-Spezia, Dzeko resta a casa. Le ultime sulla sfida “bollente”

Dopo la sconfitta a tavolino (ma anche sul campo) contro lo Spezia in Coppa Italia, la Roma torna a incrociare la compagine ligure, in Serie A. Match delicato, teso, per i capitolini, e per l’allenatore. La sconfitta nel derby e poi l’eliminazione dalla Coppa ha reso la situazione una vera e propria polveriera. Inoltre l’allontanamento del Team Manager Gombar ha portato ad un ammutinamento dei calciatori, poi tornati ad allenarsi dopo 3 ore di chiarimenti. Infine va ricordata l’accesa discussione tra Dzeko e Fonseca a fine match di Coppa, con il bosniaco che oggi assisterà alla gara dalla tribuna.

Attacco affidato a Borja Mayoral. Mancini out, gioca Kumbulla

Paulo Fonseca non molla (“ho la fiducia di Società e Squadra“) e punta ai tre punti per rendere più sereno l’ambiente, e blindare una panchina che, a dispetto delle parole di facciata, sembra sempre più traballante. Per questo punta ad una vittoria scaccia crisi contro lo Spezia, per rasserenare l’ambiente, scosso da una settimana da dimenticare.

Attacco affidato a Borja Mayoral (per via della decisione di non convocare Dzeko) con Carles Perez e Pellegrini a supporto. In mediana, la coppia di centrali sarà composta da Villar e Veretout, con Spinazzola e Karsdorp a spingere sulle fasce.

In difesa, infine, a protezione di Pau Lopez, ci saranno Ibanez, Smalling e Kumbulla, quest’ultimo titolare per la squalifica di Mancini. Out Mikhitarian e Pedro per infortunio, diversi i Primavera convocati per la gara di oggi delle 15.

Roma-Spezia, le formazioni ufficiali

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Ibanez, Smalling, Kumbulla; Karsdorp, Villar, Veretout, Spinazzola; Pellegrini, Perez; Borja Mayoral. All.: Fonseca.

Spezia (4-3-3): Provedel; Dell’Orco, Terzi, Chabot, Marchizza; Estevez, Agoumé, Maggiore; Gyasi, Piccoli, Farias. All.: Italiano.

Speak Your Mind

*