Roma: Riise fuori per venti giorni. Commozione cerebrale per il norvegese

John Arne Riise, calciatore in forza alla Roma di Ranieri, è stato dimesso dall’ospedale di Oslo, dove era stato ricoverato ieri a seguito di una commozione cerebrale riportata in allenamento. Per il terzino norvegese è previsto uno stop di 20 giorni.
Ma torniamo indietro con le lancette. Mentre si allenava con la nazionale scandinava, in preparazione alla sfida di qualificazione a Euro 2012 con il Portogallo, il giocatore giallorosso era crollato a terra dopo aver impattato violentemente contro il compagno Espen Ruud. Grande spavento, generale, poi il ricovero e la notte passata nell’ospedale della capitale norvegese.
Ora le dimissioni, dopo 24 ore di cure. Il giocatore sta meglio (ma il medico avverte: “non potrà giocare per alcune settimane“) anche se per una ventina di giorni dovrà restare fuori e osservare i compagni dalla tribuna. Una brutta tegola per Ranieri, in vista della sfida di campionato, a Cagliari, e della trasferta di Champions, a Monaco di Baviera contro il Bayern.

Speak Your Mind

*