Roma nella tana del Porto per conquistare la qualificazione

Tocca alla Roma di Di Francesco. I giallorossi, reduci dalla batosta del derby, vanno a caccia della qualificazione, a spese del Porto, nell’infuocato “Do Dragao” (match in programma alle ore 21). C’è da difendere il 2 a 1 ottenuto all’andata all’Olimpico, sarà una vera e propria battaglia da dentro o fuori. Ad arbitrare la sfida sarà il turco Cakir.

Fazio in panchina nella Roma, tocca a Marcano. Dentro anche Perotti

Di Francesco si gioca la panchina (con Paulo Sousa spettatore interessato), la Roma i 15 milioni della qualificazione. Qualificazione, dunque, vitale, in casa dei giallorossi, per tanti motivi. Anche se il morale non è dei migliori dopo la scoppola rimediata nel derby, la squadra capitolina si prepara ad una notte importante, con tanti interpreti nuovi in campo.

A partire da chi sarà ex speciale del match, Ivan Marcano, scelto da Di Francesco per sostituire Fazio, apparso davvero in uno stato di forma fisica e psicologica imbarazzante. Sarà lui, dunque, a far coppia con il recuperato Manolas, al centro di una difesa completata da Karsdorp (altra novità di formazione decisa dal tecnico pescarese) e Kolarov.

A centrocampo, nel 4-2-3-1 riproposto da Di Francesco, De Rossi sarà in cabina di regia, e accanto a lui avrà Nzonzi (panchina per Pellegrini e Cristante), pronto dunque a tornare protagonista. In avanti Dzeko punta centrale, a supporto ci saranno Florenzi, Zaniolo e Perotti, altro innesto importante (gli fa posto El Shaarawy, che si accomoderà in panchina).

Conceicao schiera un Porto d’attacco. Unico assente Aboubakar

Quasi tutti a disposizione in casa Porto. Conceicao vuole strappare la qualificazione alla Roma, ribaltando il 2 a 1 subito nella capitale, e schiera il Porto migliore, con un 4-3-3 offensivo, nel quale però sarà assente il bomber camerunese Vincent Aboubakar, out per infortunio.

Spazio, quindi, ad un tridente offensivo composto da Marega punta centrale, con Corona e Brahimi ai lati. In mediana spazio ad Herrera (associato proprio alla Roma nel mercato estivo, ndr) Danilo Pereira e Torres.

Linea difensiva, infine, formata da Militao, Felipe, Pepe e Alex Telles. In porta, come sempre, l’ex Real, Casillas, tra i protagonisti nella gara di andata.



Speak Your Mind

*