Roma in rimonta sul Barcellona, Mourinho batte il Real. Milan ko contro il Tottenham

Roma in rimonta sul Barcellona nella Icc

Remuntada della Roma. In Texas finisce 4 a 2 per i giallorossi sul Barcellona

Sotto due volte la Roma recupera e ribalta, battendo 4 a 2 il Barcellona di Valverde. Primo successo per i giallorossi nella International Champions Cup, esordio con ko per il Real, sconfitto 2 a 1 dal Manchester United di Mourinho. Seconda sconfitta, in altrettante gare giocate, per il Milan di Gattuso, contro il Tottenham.

Remuntada Roma, United show contro il Real. Milan ancora ko

Una grande remuntada. In Texas, la Roma soffre nella prima parte di match, va sotto due volte contro il Barcellona di Valverde (orfano dei suoi uomini migliori ma con Malcolm, “soffiato” proprio ai capitolini, ndr), ma poi recupera e ribalta il punteggio, chiudendo sul 4 a 2 e conquistando così la sua prima vittoria alla International Champions Cup 2018.

Inizio shock per i giallorossi che, in 15 minuti, subiscono il gol del vantaggio blaugrana, firmato dall’ex Inter, Rafinha (su azione dell’indiavolato Munir, ndr), e di cadere altre volte (bravo Olsen, nei suoi primi minuti con la sua nuova maglia nelle cinque ghiotte occasioni costruite dal team di Valverde.

La Roma soffre ma reagisce, costruendo l’azione dell’1 a 1. Decisivo il giovane olandese Kluivert che si muove bene sulla destra, sfrutta una falla difensiva blaugrana e confeziona l’assist preciso per El Shaarawy che non sbaglia. All’intervallo, squadre in parità.

Si riparte, con la beffa Malcolm. Il brasiliano, che il Barcellona ha acquistato dal Bordeaux, soffiandolo proprio ai capitolini, realizza il gol del vantaggio catalano. 2 a 1 e Roma che rischia il crollo, con Mirante (entrato al posto dello scandinavo) bravo su Abel Ruiz e poi graziato da Ballou che manda fuori da pochi passi.

Il Barca non chiude la gara e la Roma si scatena, costruendo una favolosa remuntada con vittoria finale. Tra il minuto 78 e il numero 86 arriva dapprima il gol di Florenzi, del 2 a 2, poi il sorpasso firmato da Cristante (al suo primo centro in giallorosso)e infine il poker di Perotti (su rigore guadagnato da Schick). Vittoria rotonda, e primi tre punti nella ICC.

Per quanto riguarda gli altri risultati, invece, esordio con sconfitta per il Real Madrid di Lopetegui. I blancos soffronto un Manchester United in grande spolvero e trascinato alla vittoria dalla coppia HerreraSanchez.

Succede tutto nel primo tempo, con i Red Devils che si portano sul doppio vantaggio. In occasione del primo gol, realizzato dal cileno, va segnalato l’assist di Darmian, in campo nonostante sia ad un passo dall’approdo al Napoli di Ancelotti.

A fine frazione il punto del 2 a 1 degli spagnoli, che reagiscono con Benzema, per poi sfiorare più volte il pari nella ripresa con Odegaard e il rientrante James Rodriguez. Gli inglesi non crollano e conquistano così una bella vittoria nella ICC, la prima ai regolamentari (dopo quella ai rigori con il Milan) e chiudono a 5 punti.

Chiudiamo con la seconda sconfitta, in altrettanti match, per il Milan di Gattuso, punito di misura dal Tottenham. I rossoneri, ancora work in progress, e senza Bonucci (destinato a tornare alla Juventus nello “scambio alla pari” con Caldara, ndr) si rendono protagonisti di una gara poco positiva soprattutto in difesa.

Uno degli errori (nello specifico di Calabria) viene sfruttato, nella ripresa, da N’Koudou, per il gol dell’1 a 0. La reazione del Milan, nei minuti finali, produce due chance ma zero gol. Prima Antonelli sbaglia la comoda rifinitura per Kalinic, a pochi passi dalla rete. Poi Mauri da ottima posizione manca l’1-1.

Speak Your Mind

*