Roma e Inter ko, la Lazio passa a Udine e aggancia i giallorossi. Milan stoppato dal Sassuolo

Lazio corsara a Udine, Roma agganciata prima del derby

La Lazio vince a Udine per 2 a 1 e aggancia la Roma al terzo posto a 60 punti.

Cadono Roma e Inter in Serie A, vince invece la Lazio, a Udine. I biancocelesti approfittano degli scivoloni delle proprie avversarie, sorpassano i nerazzurri e agganciano i giallorossi al terzo posto, in piena zona Champions, a pochi giorni dal derby della Capitale. Napoli all’ultimo respiro contro il Chievo, Milan infine stoppato dal Sassuolo a San Siro.

Napoli in extremis, gli azzurri rispondono alla Juve

Partiamo, dunque, dall’affaire scudetto. Continua il duello a distanza tra Juventus e Napoli, con gli azzurri di Sarri che restano a 4 lunghezze dai rivali bianconeri. Dopo la vittoria (con polemiche annesse) della Juventus a Benevento per 4 a 2, con tripletta di Dybala (due reti dal dischetto, con uno dei due rigori molto “generoso”, nell’occasione che ha visto protagonista Higuain, ndr) e firma meravigliosa di Douglas Costa, ecco la risposta del team partenopeo, arrivata con più di qualche brivido.

Infatti il Napoli ha dovuto soffrire tantissimo, contro il Chievo, per conquistare la posta in palio. Al 73′, infatti, Stepinski gela il San Paolo con la rete del clamoroso vantaggio scaligero. I ragazzi di Sarri, però, non si abbattono e in 15 minuti ribaltano il parziale, regalandosi nuovamente il -4 dalla Juventus: ci pensa il polacco Milik, tornato protagonista, a fare 1 a 1, di Diawara invece la marcatura del 2 a 1 finale.

Crollano Roma e Inter, ne approfitta la Lazio. Chance persa dal Milan

In chiave Champions, invece, è stata la giornata della Lazio. Gli aquilotti, infatti, approfittano degli scivoloni di Roma (0-2 contro la Fiorentina, all’Olimpico)  e Inter (punita da Ljajic e dal Torino di Mazzarri), per piazzare il sorpasso sul team di Spalletti e l’aggancio a quello di Di Francesco.

Immobile e compagni superano un’Udinese sempre più in crisi, alla Dacia Arena, e volano a 60 punti, a pari merito con la Roma, avversaria domenica sera nel derby. Partenza forte dei friulani in gol con Lasagna, ritorno prepotente dei biancocelesti che dapprima impattano con Immobile e poi trovano con Luis Alberto la rete della vittoria, che vale invece per i ragazzi di Oddo l’8^ sconfitta consecutiva e una salvezza ancora da raggiungere.

Sempre riguardo alle zone che valgono l‘Europa che conta, arriva l’ennesimo passo falso del Milan, che a San Siro impatta 1 a 1 contro il Sassuolo (in rimonta anche) e non sfrutta la chance di recuperare punti sull’Inter, sconfitta come detto dai granata. I ragazzi di Gattuso sprecano diverse occasioni prima di subire, ad opera di Politano, il gol del vantaggio del Sassuolo di Iachini. Di Kalinic la firma dell’1 a 1 finale che, però, non fa felice il Diavolo, sempre più lontano dalla Champions (-7 dall’Inter a 7 giornate dalla fine).

Vittorie per Crotone e Verona, la lotta per non retrocedere s’infiamma

1-0 il Bologna (rete decisiva di Nwanko) e agganciano la Spal a quota 27 punti, al quart’ultimo posto (a -2 dall’accoppiata formata da Chievo e Cagliari e -3 dal Sassuolo, ndr), mantenendosi in vita, in questo finale di stagione.

Altro successo fondamentale, in questa giornata di Serie A, è quello ottenuto dal Verona di Pecchia che supera 1-0 il Cagliari grazie al gol di Romulo su rigore, e si porta a 25 punti, continuando a crederenella permanenza in Serie A e inguaiando invece il Cagliari che vede sempre più vicine Crotone e Spal.

Speak Your Mind

*