Roberto Mancini alla guida della Nazionale Italiana. E’ lui il dopo Ventura

Roberto Mancini nuovo Ct azzurro

Biennale con l’Italia per Roberto Mancini, che prende il posto di Ventura

L’Italia calcistica riparte da Roberto Mancini. E’ arrivata la firma sul contratto dell’ex mister di Zenit, Lazio e Inter (alcune tra le squadre allenate) che diventa così il nuovo Ct azzurro, il 52° della storia calcistica nostrana. A lui il compito di rilanciare la nazionale dopo i disastri venturiani e la mancata partecipazione degli azzurri al Mondiale in programma in Russia.

Il Mancio alla guida della Nazionale. Contratto biennale per lui

Poche ore ed è stata fumata bianca. Sciolto ogni vincolo con lo Zenit (risoluzione consensuale), Roberto Mancini, tecnico jesino classe 1964, ex Inter e Lazio, ha firmato il contratto (fino al 2020) con la Nazionale Italiana ed oggi sarà presentato ufficialmente alla stampa. Ad annunciarlo il duo Fabbricini-Costacurta:Roberto Mancini aveva questo grande desiderio di sedere sulla panchina azzurra e lo ha dimostrato anche con fatti concreti. Speriamo adesso di lavorare bene e bastaÈ stata una formalizzazione di un discorso che era praticamente concluso.

Una scelta, quella operata dalla FIGC, che ha avuto il beneplacito anche del Presidente del Coni, Giovanni Malago’: “Roberto Mancini ha dimostrato di volere moltissimo questo ruolo, facendo un gesto importante, apprezzato, di rinunciare a molti anni di contratto con lo Zenit e credo che questo, nel contesto storico che stiamo vivendo, un allenatore della Nazionale Italiana lo dovesse dare. Poi è sempre difficile parlare di scelta migliore, ma io penso questa di Mancini sia una scelta giusta.

Un compito importante e, nello stesso tempo, difficile, quello che aspetta Roberto Mancini, allenatore di carisma e grande personalità, e con un curriculum importante (tra i titoli conquistati 3 scudetti con l’Inter dal 2005 al 2008, 5 Coppe Italia, 2 Supercoppe Italiane,  e una Premier League con il City, ndr) chiamato a risollevare le sorti del calcio italiano, uscito con le ossa rotte dall’eliminazione dal Mondiale di Russia. Sei mesi dopo l’esonero di Gian Piero Ventura e il breve interregno di Gigi Di Biagio, sarà ora il tecnico marchigiano a guidare l’Italia calcistica.

Debutto previsto per la nuova Italia, firmata Mancini, il 28 maggio a San Gallo nell’amichevole contro l’Arabia Saudita. Dopo questo match ci sarà da preparare la Nations League (che inizierà il prossimo 6 Settembre e che rappresenta una nuova competizione per nazionali in stile Champions con 55 squadre divise in 4 leghe, ndr) in compagnia, nel girone, di Portogallo e Polonia e, infine, le fondamentali qualificazioni per gli Europei 2020.

Speak Your Mind

*