Risultati: Tottenham-Milan 0-0. Diavolo esorcizzato, Spurs ai quarti dopo 50 anni

Dopo la Roma, uscita con le ossa a pezzi dalla Donbass Arena di Donetsk, e dalla Champions League, tocca al Milan abbandonare la prestigiosa competizione continentale. Ai quarti di finale ci va un Tottenham maturo e determinato, vittorioso a Milano e blindato, a Londra, a protezione del goal di vantaggio.
Quel goal che i rossoneri dovevano recuperare, quello messo a segno da Crouch a San Siro allo scadere: i rossoneri ci hanno provato, nel caldo impianto del “White Hart Lane“, ma la compagine londinese, sapientemente guidata da Jamie Redknapp, è riuscita a mantenere il gol di vantaggio, qualificandosi per il turno successivo.
Partenza sprint dai padroni di casa. Al 5′ il gigante Crouch spizza la sfera di testa (nonostante la trattenuta di Abate) ma la tempestiva uscita di Abbiati, su Van der Vaart, evita guai peggiori alla squadra di Allegri. La replica del Milan al 16′: Ibra (apparso in flessione) ci prova su punizione, decisivo Gomez con un grande intervento. Il Milan insiste e, al 26′, va vicinissimo al goal: Pato salta Gomes e centra in area per Robinho che colpisce a botta sicura, ma il provvidenziale salvataggio sulla linea dell’esperto difensore francese Gallas evita al Tottenham di capitolare.
Nella ripresa, ancora rossoneri in evidenza al 20′: sassata di Robinho, Gomes respinge in modo poco ortodosso poi si salva con l’aiuto della dea bendata. Al 46′ l’ultima occasione per il Milan: triangolo IbraRobinho e conclusione del “ballerino” brasiliano, ma la sfera finisce alta di un soffio.
Doipo quasi 50 anni, il Tottenham torna a vivere i quarti di finale della Champions League (era dal 1961-62 che non vi riusciva), mentre per il Milan è la terza eliminazione agli ottavi negli ultimi quattro anni per mano di avversari inglesi. E un altro flop dell’Italia pallonara in Europa.

Speak Your Mind

*