Risultati: Schalke-Valencia 3-1. Spagnoli spreconi, Farfan li punisce

Raul è rimasto a scecco, rimandando così il sorpasso su Inzaghi nella speciale classifica dei bomber europei di tutti i tempi, ma l’obiettivo, in casa Schalke, è stato raggiunto. Infatti, grazie ad una doppietta di Farfan e al primo centro europeo dell’esordiente Gavranovic, i tedeschi si sono sbarazzati, ieri sera, del Valencia, rimontato dopo il vantaggio iniziale di Ricardo Costa, e hanno conquistato il pass per i quarti di finale della Champions League.
Spagnoli troppo sciuponi, soprattutto nel primo tempo, dominato dall’undici di Emery. Soldado e compagni tengono bene il campo e sfiorano la rete in più di un’occasione, prima di trovarlo con Ricardo Costa, abile a girare in rete un cross da sinistra di Topal.
Lo Schalke però, non resta a guardare e reagisce prontamente, trovando a fine primo il pareggio. Inizia lo show dell’attaccante peruviano Jefferson Farfan che, con una splendida esecuzione su calcio da fermo, firma l’1 a 1 al 40′.
Nel secondo tempo il Valencia rallenta e lo Schalke colpisce, mettendo a segno il punto del 2 a 1. Mischia furiosa in area, il più lesto di tutti è il giovane Mario Gravanovic (svizzero classe 1989, ex Lugano e Neuchatel) che, all’esordio in Champions League, infila in rete la palla, respinta malamente da Guaita sul tiro di Farfan, sempre nel vivo dell’azione.
Il risultato di 2 a 1 mantiene comunque vive le speranze di qualificazione del Valencia che, dopo l’1 a 1 dell’andata, ha bisogno di una rete per poter passare. Per questo, riprende ad attaccare, a spron battuto, ma facendo questo si espone ai contropiede micidiali della squadra tedesca. Sugli sviluppi di una di queste ripartenze, al 93′ ancora Jefferson Farfan (classe 1984) segna il gol del 3-1, beffando Guaita con uno splendido pallonetto. Applausi per il peruviano e per i tedeschi che volano ai quarti con merito.

Speak Your Mind

*