Risultati Ottavi: Inter qualificata ai quarti. Pandev affonda il Bayern nel finale

Obiettivo centrato. L’Inter riesce nell’impresa, dopo la sconfitta dell’andata (0 a 1, goal di Gomez) e le difficoltà del ritorno (sotto per 2 a 1 al 31′ della ripresa), e approda ai quarti di finale della Champions League. All’Allianz Arena, al termine di un match ricco di emozioni i nerazzurri escono da trionfatori con un 3 a2 finale ottenuto grazie ad una rimonta pazzesca, iniziata da Sneijder e completata al 43′ del secondo tempo dalla firma di Pandev.
Dopo le eliminazioni vissute da Roma e Milan, ad opera di Shakhtar e Tottenham, arriva una bella notizia per l’Italia pallonara. La regala l’undici di Leonardo che trova il vantaggio in apertura, viene rimontata dai tedeschi, ma poi si riscatta e trova il sorriso finale, quello più importante, con il gol dell’attaccante macedone. Si chiude con questo ko, l’avventura di Van Gaal sulla panchina dei bavaresi (aveva già annunciato l’addio a fine stagione), mentre prosegue alla grande quella di Leonardo e della società del presidente Moratti.
Passando alla gara, che ha vissuto momenti alterni ma sempre emozionanti, bastano 4 minuti all’Inter per trovare il goal. Pandev serve sul filo del fuorigioco Eto’o che con un sinistro in diagonale supera Kraft in uscita (il bomber camerunese corre poi in panchina a dedicare la rete a Nagatomo e al Giappone, devastato in questi giorni dal terribile sisma).
Il Bayern, preso d’infilata alla prima vera emozione dell’incontro, reagisce però prontamente e al 21′ perviene al pari. Julio Cesar, che sarà grande protagonista nel prosieguo del match, mostra una grave incertezza sul mancino a giro di Robben, ne approfitta Gomez che, come un falco, si avventa sulla sfera e la deposita in rete con un mezzo pallonetto.
Poco dopo, tuttavia, ancora Gomez colpisce verso la porta interista, di destro, ma Julio Cesar è decisivo, questa volta, con un grande intervento. Riscatto pronto dell’estremo difensore nerazzurro che, però, al 31′, si deve inchinare per la seconda volta. Robben avanza da sinistra e mette in mezzo, Thiago Motta tocca male e la palla finisce a Muller che d’esterno trafigge Julio Cesar. Inter in difficoltà, lo sente il Bayern che, al 34′, ha una grande occasione per chiudere i giochi. Gran destro di Ribery, ma ancora Julio Cesar dice di no. Si va, così, al riposo, con i tedeschi in vantaggio.
Nella ripresa, partenza forte della squadra di Van Gaal, decisa a chiduere la questione. Al 17′ destro al volo di Gomez e ancora Julio Cesar salva la porta dell’Inter, mantenendo ancora vivo il discorso qualificazione per i milanesi. Discorso che si riapre poco dopo con la rete del pareggio: Eto’o serve l’accorrente Sneijder che da fuori area, con un interno destro, infila Kraft all’angolino e realizza il 2 a 2. Manca un goal, una rete soltanto per brindare all’impresa.
E il goal che vale l’accesso ai quarti di finale arriva. Al minuto 43′, quando sugli sviluppi di una gran giocata (tiene palla, si porta via i difensori tedeschi e poi regala l’assist decisivo) di Eto’o che poi serve Pandev. Il macedone, con un sinistro al volo insacca e affonda definitivamente la barca tedesca. Inter ai quarti, Bayern eliminato.

Speak Your Mind

*