Risultati Ottavi: Copenaghen-Chelsea 0-2. Anelka rianima i Blues, quarti ad un passo

Abbiamo affrontato una squadra più forte di noi”, queste le parole del capitano del Copenaghen, William Kvist, al termine della sfida persa, tra le mura amiche, con il risultato di 0 a 2, contro il Chelsea nell’andata degli ottavi di finale della Champions League. Ai danesi non è bastato l’orgoglio e la determinazione per poter mettere in crisi i “Blues” di Ancelotti, che erano reduci da un periodo estremamente negativo (solo una vittoria nelle ultime cinque gare ufficiali), soprattutto in Premier League. I londinesi disputano, invece, un’ottima gara che consente loro di avvicinarsi, a grandi falcate, ai quarti di finale della prestigiosa competizione europea.
Al Parken di Copenaghen, è il 32enne centravanti francese, Nicholas Anelka, a rianimare la squadra britannica e a regalare sostanzialmente la qualificazione al team di Ancelotti (che salva momentaneamente la panchina), a meno di clamorosi sviluppi nella gara di ritorno, in programma tra pochi giorni allo Stamford Bridge. Infatti, i danesi sono chiamati ad un miracolo: successo per 3 a 0  nella tana degli inglesi. Altamente improbabile.
Passando alla gara, subito in avanti i ragazzi di Ancelotti che al 17′ passano in vantaggio. La firma è di Anelka, con un diagonale che trova impreparato l’estremo difensore danese, Wiland. Nella ripresa, l’undici scandinavo tenta di recuperare il risultato, ma si espone ai contropiede del Chelsea, che raddoppia. Assist delizioso di Lampard per Anelka che, sempre con una conclusione ad incrociare, beffa ancora una volta il portiere avversario. Chelsea ad un passo dai quarti, danesi chiamati ad una vera e propria impresa.

Speak Your Mind

*