Risultati: Inter vittoria e terzo posto. Pugno di Chivu, stangata in arrivo

La 23° giornata del campionato di Serie A si conclude con la vittoria dell’Inter al San Nicola di Bari. Leonardo riesce dove non erano riusciti i suoi predecessori, infatti coglie un prezioso successo su un campo taboo per i nerazzurri da ben dieci anni. Con questo risultato, i nerazzurri volano al terzo posto, con 41 punti, a -7 dal Milan ma con un match da recuperare. Bari, invece, oroglioso, anche pericoloso in alcune circostanze, ma troppo fragile per poter competere con lo squadrone interista. Sesto ko consecutivo per l’undici di Ventura che ha sempre più un piede nella fossa.
Prova televisiva e maxi stangata in arrivo (da tre ad otto giornate) per il difensore rumeno dell’Inter, Cristian Chivu, protagonista ad inizio ripresa di un brutto gesto. Infatti, il giocatore sferra a tradimento (mentre tornava in difesa) un pugno in pieno volto, in area di rigore, al difensore barese Marco Rossi. Nè l’arbitro, nè l’assistente si accorgono di nulla, graziata l’Inter che sarebbe rimasta in dieci per quasi tutta la seconda parte dell’incontro, per il giocatore, che ha chiesto poi scusa in lacrime a Sky, invece è in arrivo una pesante e meritata squalifica.
Inizio comunque favorevole ai pugliesi, nel posticipo di Serie A. Il tridente Eto’o, Milito, Pazzini sembra non funzionare (prestazione ancora opaca in Serie A del Principe), e allora l’unica occasione degna di nota è una strepitosa punizione di Almiron che Julio Cesar devia in angolo con un grande intervento.
Il Bari imbriglia la manovra nerazzurra per un tempo, poi ad inizio ripresa accade il fattaccio relativo a Chivu. L’Inter si salva e affonda il colpo. Al 27° Eto’o si sveglia dal torpore e inventa l’assist decisivo per Kharja che sblocca il risultato, realizzando il suo primo goal con la maglia nerazzurra.
E’ una rete che scioglie il Bari, come neve al sole, mentre l’Inter vola, senza particolari ostacoli, verso la seconda vittoria consecutiva. Ad arrotondare il risultato ci pensano, nel finale, il “Pazzo” (terza rete in due gare ufficiali per Pazzini con la sua nuova squadra) e il rientrante Sneijder che firma il definitivo 3 a 0. Inter terza (vincendo nel recupero con la Fiorentina sarebbe addirittura seconda a -4 dai cugini), Bari sempre più ultimo in Serie A.

Speak Your Mind

*