Risultati: Brescia-Inter 1-1. Caracciolo gioie e dolori, Julio Cesar evita il ko

Non è bastato un ottimo primo tempo e l’ennesimo goal di Samuel Eto’o per domare un Brescia gagliardo e sempre nel vivo del gioco, nel primo anticipo della 29° giornata di Serie A. Anzi, nel finale di match, raggiunto il pari con Caracciolo (merito soprattutto dell’inconcepibile colpo di testa di Cordoba che rimette in gioco l’airone nel cuore dell’area invece di allontanare la sfera), i ragazzi di Iachini hanno avuto anche la grande chance di affondare la barca nerazzurra ma dal dischetto il centravanti delle “rondinelle” si è fatto respingere il penalty da Julio Cesar. L’Inter evita il ko ma torna a casa senza la posta piena in tasca, regalando al Milan capolista la possibilità di volare a + 7 domenica (affronta il fanalino Bari in casa).
Dopo un buon avvio delle Rondinelle, l’undici di Leonardo prende in mano le redini del gioco e, al 18′ riesce a trovare il vantaggio. Angolo tagliato di Sneijder, Ranocchia spizza di testa la palla, regalando a Eto’o, appostato a pochi passi da Arcari, la palla dell’uno a zero. Un gioco da ragazzi buttarla dentro, 31° goal stagionale per il centravanti africano (19esimo in Serie A)
Il Brescia, comunque, non si abbatte e, dopo un paio di occasioni fallite da Caracciolo (colpo di testa debole e centrale, pallonetto alto su Julio Cesar in uscita), riprende nel secondo tempo con un piglio ancora più deciso. Subito occasionissima per il lungo centravanti biancoblu che s’invola verso la porta avversaria, salta Ranocchia, entra in area e conclude, ma il portierone brasiliano dell’Inter salva tutto.
La risposta della squadra di Leonardo è affidata a Sneijder che colpisce un clamoros palo con un destro dolcissimo dal limite e a Pandev il quale fallisce delle occasioni clamorose, trovando in Arcari un muro invalicabile. L’Inter non chiude e il Brescia riequilibra le sorti dell’incontro: al 39′, su un angolo di Diamanti, Cordoba invece di spazzare, diventa assistman di testa per Caracciolo che, sempre di testa, mette alla spalle di Julio Cesar. Disastroso intervento difensivo del difensore colombiano.
I nerazzurri, a questo punto, sembrano risentire il colpo e sbandano paurosamente. Accelerazione di Eder, che entra in area, Cordoba lo stende e Rocchi indica il dischetto, mostrando il rosso al difensore nerazzurro, che chiude “in bellezza” la mezz’ora concessagli da Leonardo. Sul dischetto si presenta sempre l’Airone (nel recupero espulso per doppia ammonizione) Caracciolo ma la sua conclusione viene respinta dal portiere brasiliano con un grande intervento. Che occasione sprecata.
Finisce 1-1 il primo emozionante anticipo di Serie A. E’ un punto che non può far felice l’Inter, nonostante alla fine sia un buon risultato visto l’epilogo poichè la corazzata di Leo rischia ora di finire a -7 dal Milan. Brescia vivo e grintoso come il suo tecnico Iachini, le big non fanno paura.

Speak Your Mind

*