Risultati: Barcellona-Arsenal 3.1. Messi-one compiuta per i blaugrana

Messi show e il Barcellona di Guardiola vola ai quarti di finale della Champions League, piegando, con il risultato di 3 a 1 l’Arsenal di Wenger nella gara di ritorno degli ottavi, dopo che l’andata si era chiusa sul 2 a 1 per i londinesi. La “pulce” blaugrana apre e chiude i giochi al Camp Nou, realizzando lo straordinario punto del vantaggio (va rimarcato il geniale assist di Iniesta) e firmando il rigore del definitivo tris che spegne i sogni di gloria della compagine dell’Emirates.
Gli inglesi, guidati dall’ex di turno, Fabregas, ci hanno provato, con grande orgoglio e determinazione, forti del piccolo vantaggio maturato all’andata grazie a alla vittoria in rimonta, firmata Arshavin-Van Persie. La gemma di Messi (pallonetto su Almunia e tap-in a porta vuota) non ha abbattuto l’undici di Wenger che è riuscito a ristabilire la parità grazie all’autorete di Busquets ma il doppio giallo a Van Persie (il secondo arriva per aver calciato dopo il fischio dell’arbitro Busacca; Van Persie gli dice di non aver sentito il fischio ma lo svizzero non perdona e lo manda anzitempo negli spogliatoi) ha pregiudicato la situazione per i londinesi e rinvigorito l’assalto dei blaugrana che, dapprima, sono passati a condurre grazie alla firma di Xavi, e poi hanno staccato il biglietto per i quarti con il penalty, concesso per fallo di Koscielny su Pedro, e trasformato dal fuoriclasse argentino.
Ancora decisivo il fuoriclasse argentino Leo Messi, giunto alla realizzazione numero 45 in 40 gare stagionali. Cifre pazzesche e destinate ancora a salire, per questo giocatore classe 1987, ancora giovanissimo ma che ha vinto già quasi tutto (gli manca il Mondiale con l’Argentina). E che ora vola nei quarti di Champions con il Barcellona, dopo aver aiutato i blaugrana a domare una splendida Arsenal.

Speak Your Mind

*