Real in rimonta sulla Juventus, sorrisi per Inter e Milan

Juventus ko contro il Real, super Asensio

Asensio spacca la partita e manda ko la Juventus nella International Champions Cup

La Juventus cade contro il Real Madrid, vittorioso in rimonta per 3 a 1. L’autogol di Dani Carvajal lancia i bianconeri, Bale e doppio Asensio per la festa degli spagnoli. Nelle altre sfide della International Champions Cup, vittorie per le milanesi con l’Inter che piega di misura, per 1 a 0, il Lione e il Milan che batte, nello stesso modo, il Barcellona.

La Juve parte bene, poi Bale-Asensio ed è festa spagnola. Silva al 93′, Barcellona ko

Al FedExField Stadium di Landover, nel Maryland, la Juventus esce sconfitta per 3 a 1 dal match con il Real Madrid. I bianconeri partono forte e passano in vantaggio grazie all’autogol di Carvajal. Bernardeschi cerca Cancelo con un traversone fantastico, il terzino spagnolo intercetta la sfera e, con una deviazione sfortunata, batte Navas per l’1 a 0 bianconero.

Il Real reagisce però prontamente e impatta la gara a 5 minuti dall’intervallo. A rimettere le cose a posto ci pensa “mister 100 milioni” Gareth Bale. Il gallese (apparso già in ottima forma), fa 1 a 1 con una grandissima stoccata da fuori area, sulla quale non può nulla Szczesny, incolpevole nella circostanza.

Si riparte, con Lopetegui che inserisce Asensio al posto di Benzema, e proprio lo spagnolo diventa protagonista assoluto del match, con una doppietta che stende la Juventus. Dapprima trafigge il portiere polacco, con il mancino, poi, con una “puntata” stile calcetto, batte Szczesny che non trattiene la sfera.

Sorrisi milanesi. Quelli di Inter e Milan che si regalano serate felici, grazie ai successi su Lione e Barcellona. I primi tre punti alla International Champions Cup, per Spalletti e i suoi, arrivano grazie alla firma dell’argentino Lautaro Martinez, a segno nel secondo tempo, dopo un primo tempo in sofferenza ma con un Handanovic già in forma smagliante.

Nell’azione del gol, che ha deciso la sfida, va segnalata la giocata pregevole di Politano. L’ex Sassuolo apre per Dalbert in fascia iniziando l’azione e poi la decide con un velo che smarca l’argentino in area, bravo nel trafiggere il portiere dei francesi.

Chiudiamo con il Milan che coglie il successo, contro il Barcellona, al 93′. I ragazzi di Gattuso trovano i tre punti all’ultima azione del match: combinazione pregevole tra Calhanoglu e Kessie, e palla per Silva che davanti a Ter Stegen non sbaglia. Gol, questo, realizzato con la nuova maglia, la 69, che si è preso Silva dopo aver lasciato (costretto?) la numero 9 al “PipitaHiguain. Che sia una svolta per il giovane attaccante portoghese?

Speak Your Mind

*