Real-Bayern: i tedeschi cercano l’impresa, Zidane vuole la terza finale consecutiva

Real-Bayern ritorno delle semifinali di Champions

Il Real sfida il Bayern al Bernabeu dopo il 2 a 1 dell’andata

Real e Bayern sono pronti a sfidarsi, questa sera alle 20 e 45, nel ritorno delle semifinali di Champions League. Emozioni, gol e spettacolo in arrivo, con i galacticos di Zidane che “vedono” la finale di Kiev (sarebbe la terza consecutiva in Champions, ndr) dopo il blitz per 2 a 1 dell’andata, mentre i tedeschi di Heynckes vanno a caccia della rimonta per strappare la qualificazione agli spagnoli. A dirigere la sfida sarà l’esperto fischietto turco Cuneyt Çakir.

25 precedenti tra Real e Bayern, tedeschi avanti 12 a 11

Quella di questa sera, in programma al Santiago Bernabeu, sarà la 26^ sfida in assoluto (record), nelle competizioni europee tra il Real Madrid e il Bayern Monaco. Nei precedenti 25 incroci, leggero vantaggio dei bavaresi, vittoriosi 12 volte rispetto alle 11 dei madrileni, 2 invece i pareggi.

Quello più recente, naturalmente, è il match dell’andata, vinto dalle merengues per 2 a 1 con le firme di Marcelo e Asencio, in rimonta all’1 a 0 tedesco, realizzato da Kimmich. Nella Champions della passata stagione, invece, il Bayern, guidato dall’ex allenatore del Real, Carlo Ancelotti, rimontò la sconfitta dell’andata, restituendo il 2 a 1 agli spagnoli, al Bernabeu.

La gara proseguì, con grandi emozioni ed errori arbitrali, ai tempi supplementari, nei quali grande protagonista fu – neanche a dirlo – Cristiano Ronaldo il quale punì i panzer con la rete del pari (che però andava annullata per una chiara posizione di offside, non ravvisata), e addirittura del sorpasso, prima del poker definitivo di Asensio.

Heynckes spera, dunque, in qualche amnesia difensiva casalinga del Real che ha subito 2 0 più gol in ben 10 occasioni, in questa stagione, in tutte le competizioni. Tre, addirittura, contro la Juventus, nei quarti di finale di questa Champions League.

Zidane senza Carvajal, Heynckes in emergenza

Passando alle probabili formazioni che i due tecnici faranno scendere in campo questa sera, Zidane deve fare i conti con l’infortunio di Carvajal, il quale sarà probabilmente sostituito dal rientrante Nacho, con Ramos come sempre leader della difesa madrilena, in coppia con Varane, Marcelo invece agirà sulla sinistra.

A centrocampo consueto terzetto composto da Modric, Kasemiro e Kroos. In avanti, invece, Isco non ha convinto Zidane all’andata, e quindi via libera al baby talento Asensio, grande protagonista all’andata con la rete del 2 a 1. Insieme a lui Benzema, il quale ritrova una maglia da titolare dopo la panchina nei 90 minuti d’andata, e naturalmente l’inamovibile Cristiano Ronaldo, Re dei bomber in Champions League.

In casa dei tedeschi, invece, molto più numerosi i problemi per Jupp Heynckes, letteralmente decimato. Infatti, oltre a Neuer e Vidal, infortunati di lungo corso, non ci saranno Boateng e Robben, costretti a uscire anzitempo all’andata, per dei problemi muscolari.

Anche Alaba e Javi Martinez non sono al meglio ma dovrebbero stringere i denti ed essere del match. In difesa confermato il gigante ex Hoffenheim, Sule, entrato in corso d’opera nel match d’andata al posto dell’infortunato Boateng. In avanti, invece Lewandowski unica punta, con Muller e Ribery a sostegno.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI DEL MATCH:

REAL MADRID (4-3-3): Navas; Nacho, Ramos, Varane, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Asensio, Benzema, Ronaldo. Allenatore: Zidane.

BAYERN MONACO (4-1-4-1): Ulreich; Kimmich, Hummels, Sule, Alaba; Javi Martinez; Ribery, Muller, James Rodriguez, Thiago Alcantara; Lewandowski. Allenatore: Heynckes.

Speak Your Mind

*