Qualificazioni Champions: Aek, Young Boys e Ajax in festa, fuori la Dinamo Kiev

Champions: Young Boys in festa, impresa a Zagabria

Grazie ad una doppietta di Hoarau lo Young Boys manda fuori la Dinamo Zagabria e brinda alla prima storica qualificazione in Champions

E’ sempre più chiaro il quadro delle squadre che si contenderanno la Champions League 20182019. Anche ieri altri match avvincenti e ricchi di emozioni, con la festa finale per l’Ajax, i greci dell’Aek e lo Young Boys, alla sua prima storica volta. Stasera le altre sfide, con un PaokBenfica (1 a 1 all’andata in terra lusitana) tutto da seguire.

ALL’AJAX BASTA LO 0 A 0. ATENE IN FESTA, COLPACCIO SVIZZERO

Dopo 4 anni di assenza l’Ajax torna nel tabellone principale della Champions League e lo fa a spese della Dinamo Kiev, battuta 3 a 1 in Olanda, e stoppata sullo 0 a 0 nello stadio ucraino.

Anche ieri sera è stato monologo olandese, con gli uomini di Ten Hag che hanno sprecato diverse chance, rigore compreso. Al 15′, infatti, Tadic colpisce il palo dagli undici metri (rigore concesso per atterramento di De Ligt in area ad opera di Kedziora), fallendo l’occasionissima dell’1 a 0.

Poco male perchè la Dinamo Kiev, chiamata all’impresa dopo il ko di Amsterdam, non è riuscita quasi mai a impensierire la retroguardia dei lancieri e si è dovuta arrendere al verdetto del campo. Gli olandesi, dunque, fanno festa e volano al tabellone principale della Champions League, mentre la squadra di Khatskevich dovrà accontentarsi di partecipare alla fase a gironi dell’Europa League.

Festa grande anche per lo Young Boys che conquista la sua prima storica qualificazione al tabellone principale della Champions. E lo fa, compiendo l’impresa in casa della Dinamo Zagabria, battuta 2 a 1 in rimonta, ed eliminata dopo l’1 a 1 dell’andata, in terra svizzera.

Eroe di giornata l’attaccante francese Hoarau (nativo dell’isola di Riunione) che con una doppietta nella ripresa (in due minuti, su rigore e su azione), ribalta la rete iniziale di Hajrovic, regalando la qualificazione al team svizzero. Una favola, quella della formazione di Gerardo Seoane, che entra nella storia del calcio svizzero, regalandosi per la prima volta la partecipazione alla prestigiosa coppa continentale.

La terza squadra a far festa, infine, è quella greca di Atene. L’Aek, dopo aver battuto il Vidi nella trasferta ungherese, pareggia 1 a 1 nel match di ritorno e brinda alla qualificazione in Champions che mancava, addirittura, da 10 anni. Questa sera gli altri tre retour match: Paok-Benfica, PSV-Bate, Salisburgo-Stella Rossa.

AEK Atene-Vidi 1-1 (all’andata 2-1 per AEK)

Dinamo Zagabria-Young Boys 1-2 (all’andata 1-1)

Dinamo Kiev-Ajax 0-0 (all’andata 1-3 per l’Ajax).

*In grassetto le squadre qualificate

Speak Your Mind

*