Sampdoria-Inter, le ultime. Pazzini sfida la Genova blucerchiata

Trasferta insidiosa, nel campionato di Serie A, per l’Inter di Leonardo, in campo questa sera a Marassi contro la Sampdoria di Di Carlo. Obiettivi diversi per le due squadre: da una parte i nerazzurri, sempre impegnati nell’inseguimento al Milan capolista, e quindi “obbligati” a centrare la vittoria in attesa ddella supersfida di domani sera, tra Milan e Napoli.
Dall’altra una Sampdoria che, invece, persa invece la “coppia d’oro” PazziniCassano (il primo sarà, tra l’altro, il grande ex della sfida di questa sera), ha bisogno di punti e di prestazioni positive per uscire dalla crisi che l’attanaglia, e che ha coinciso con la sconfitta nel derby della Lanterna e con il prezioso ma sofferto punto di Firenze.
Osservato speciale Giampaolo Pazzini. Il bomber toscano, classe 1984, è passato all’Inter il 28 gennaio 2011 dopo due stagioni (36 reti in 75 gare ufficiali) in blucerchiato. Forti emozioni, quindi, in arrivo per questo giocatore, che è stato amato intensamente dal popolo doriano, soprattutto per le sue imprese in coppia con Fantantonio Cassano. Stasera, per la prima volta, il “Pazzo” sarà in campo ma con un’altra maglia nello stadio che è stato suo per due stagioni.
Per quanto riguarda le altre news sulle formazioni, attese in questa sfida serale di Serie A, il brasiliano Leonardo deve fare i conti con la lunga lista di infortuni, che comprende anche Cordoba e Cambiasso. In porta Julio Cesar che vorrà rifarsi dopo l’errore che è costato il ko contro il Bayern Monaco. In difesa la coppia di centrali sarà formata da Lucio e Chivu, con Ranocchia recuperato ma soltanto per la panchina. Sulla destra sarà capitan Zanetti a sostituire Maicon squalificato con il giapponese Nagatomo sull’altro versante. Centrocampo reinventato con Stankovic, Kharja e Mariga (Motta parte dalla panchina). Sneijder agirà nell’abituale ruolo di trequartista alle spalle delle due punte, che saranno Pazzini ed Eto’o.
In casa dei doriani, invece, Mimmo Di Carlo conferma la difesa a 3 con Gastaldello, Zauri e Lucchini e rinforza il centrocampo, che dovrebbe essere addirittura a 5: accanto a capitan Palombo, a formare la folta linea mediana, dovrebbero esserci Poli, Ziegler, Dessena e Guberti (favorito a destra sul giovane Koman). In attacco, invece, ci sono ancora dubbi, che saranno sciolti solamente all’ultimo. Sicuro Maccarone, l’altro posto se lo giocano Macheda e Biabany, con l’ex interista favorito sul giocatore dei Red Devils.

Ecco le probabili formazioni del match di Serie A, tra Sampdoria e Inter:
SAMPDORIA (3-5-1-1): Curci; Zauri, Gastaldello, Lucchini; Guberti, Poli, Palombo, Dessena, Ziegler; Biabiany; Maccarone. A disp.: Da Costa, Martinez, Volta, Mannini, Koman, Macheda, Zaza. All.: Di Carlo.
INTER (4-3-1-2): Julio Cesar; Zanetti, Lucio, Chivu, Nagatomo; Kharja, Stankovic, Mariga; Sneijder; Eto’o, Pazzini. A disp.: Castellazzi, Materazzi, Ranocchia, Obi, Thiago Motta, Coutinho, Pandev. All.: Leonardo.

Speak Your Mind

*