Posticipo: Parma-Napoli 1-3. Torna protagonista Lavezzi, si riaccendono i Mazzarri boys

Il Napoli ritrova Lavezzi e il successo, in Serie A, dopo il pari striminzito col Brescia e la sconfitta in casa del Milan (con il Catania era, invece, uscito vittorioso grazie alla firma di Zuniga). Scontate le tre giornate di squalifica, rimediate all’Olimpico di Roma, torna protagonista il Pocho (assist dell’1 a 1 e goal del 2 a 1) e si riaccende la luce in casa dei partenopei che rimontano il goal di Palladino, al Tardini, e superano il Parma (giunto all’ottavo risultato consecutivo senza vittoria) con il risultato di 3 a 1, nel posticipo della 29° giornata. Con questa vittoria, la compagine campana si riprende il terzo posto, a 56 punti e si avvicina all’Inter, distante un solo punto, e al Milan, primo a quota 62 e fermato sul pari interno dal Bari.
Ma se Napoli ride, il Parma piange e protesta, con rabbia, per l’ennesimo torto arbitrale subito in Serie A. Parliamo del pari di Hamsik che è stato realizzato con lo slovacco in netta posizione di offside, sull’assist dell’argentino Lavezzi. Infuriato il Dg dei ducali, Leonardi, a fine gara: “Adesso basta. Rispettateci“. Ma, intanto, la squadra di Marino resta al quart’ultimo posto in classifica, invischiato pienamente nella lotta per non retrocedere.
Passando al campo, al momentaneao vantaggio di Palladino che concretizza la grande mole di lavoro prodotta dalla formazione di Marino, risponde improvvisamente il Napoli con il goal di Hamsik, realizzato appunto in fuorigioco sull’invenzione di Lavezzi. Proprio lo slovacco, poco dopo, restituisce il favore all’argentino che, con un destro sul palo lungo, regala il vantaggio ai compagni. La rete del 2 a 1 manda in crisi i gialloblu, atterrati definitivamente dall’espulsione ingenua ma meritata di Galloppa, che si becca il rosso diretto per un’entrata scomposta e durissima ai danni proprio del centrocampista slovacco.
In dieci, la squadra parmense non riece più ad opporsi alla buona prova e alla fame del Napoli che, nel finale, chiude definitivamente i giochi grazie alla firma di Maggio, abile a sfruttare l’indecisione della difesa del Parma. Buona prestazione dei ragazzi di Mazzarri che, con questa vittoria, recuperano due punti a Inter e Milan, bloccate sul pari da Brescia e Bari, e continuano nella loro stagione dei record (ottava vittoria esterna per i partenopei, mai successo)

Speak Your Mind

*