Pallone d’Oro: Ancora Messi, battuto il campione del mondo Iniesta. Tra i tecnici domina Mourinho

Tempo di riconoscimenti. A Zurigo, in una speciale cerimonia, il Pallone d’oro 2010 va all’attuale allenatore del Real Madrid, Josè Mourinho, per quanto riguarda i tecnici, e al fuoriclasse del Barcellona e della nazionale argentina, Lionel Messi (nella foto Reuters), per quello che invece concerne i calciatori. La “pulce” blaugrana vince, dunque, la sfida tutta in famiglia con Iniesta (favorito alla vigilia) e Xavi, bissando il successo ottenuto lo scorso anno.
Lo “Special One” è, dunque, è il miglior allenatore del mondo del 2010 (secondo il parere di una giuria costituita da rappresentanti della stampa specializzata, ct e capitani delle Nazionali affiliate alla Fifa). L’ex mister nerazzurro ha battuto, nello specifico, la concorrenza di altri grandi allenatori come gli spagnoli Vicente Del Bosque e Josep Guardiola, ricevendo questo importante riconoscimento con assoluto merito. Anche qualche lacrima per il “galattico”, al momento degli abbraccia ai suoi ex giocatori, tra i quali Maicon, Lucio e Wesley Sneijder, pilastri fondamentali della sua Inter vincente che, lo scorso anno ha portato in bacheca lo Scudetto, la Coppa Italia e, soprattutto, dopo oltre 40 anni di assenza, la Champions League.
Tra i giocatori, invece, a sorpresa, è ancora Lionel Messi a conquistare il Pallone d’Oro. Il fenomeno argentino batte la concorrenza “in famiglia” (Xavi e Iniesta gli avversari più titolati) e porta a casa, per il secondo anno consecutivo, questo speciale riconoscimento. Non ce la fa, dunque, il geniale centrocampista e compagno della “pulce”, Andres Iniesta, campione del mondo con la Spagna e autore del goal vittoria in finale con l’Olanda, messo a segno nei tempi supplementari.

Comments

  1. Vorrei, anzi vorremmo, capire quali sono i parametri di valutazione del Pallone d’oro.
    Tra l’esclusione di Milito dai 23, l’esclusione di Sneijder dal podio e la vittoria di Messi (che tra l’altro io avevo preannunciato) non ci stiamo a capire più nulla.
    Solo una cosa credo sia chiara a tutti. Sto Pallone d’oro è una grandissima buffonata (un comico di qualche anno fa direbbe “a me me pare ‘na strunzata…”)

    • La spiegazione che viene fornita per l’assegnazione è questa: “al giocatore che più si distingueva nell’anno solare militando in una squadra di un qualsiasi campionato del mondo”…e sul fatto che Messi si sia distinto non credo ci siano dubbi. Ma, a mio avviso il riconoscimento, caro enzo, se lo meritava tutto INIESTA, perchè diventare campione del mondo e segnare il gol che vale il mondiale credo sia proprio “distinguersi”.

Speak Your Mind

*