Ottavi di Champions al via. Stasera Atletico-Liverpool e Dortmund-Psg

Torna il grande spettacolo della Champions con i primi 90 minuti degli ottavi di finale: al Wanda Metropolitano l’Atletico di Simeone sfida i campioni in carica del Liverpool. Nella seconda sfida, invece, il Borussia Dortmund del fenomeno Haaland se la vedrà con il Psg di Neymar e dell’ex allenatore dei tedeschi, Tuchel.

Diego Costa torna tra i convocati di Simeone. Klopp con i migliori

Supersfida al Wanda Metropolitano tra Atletico e Liverpool nell’andata degli ottavi di Champions League. I colchoneros cercano l’impresa contro i campioni inglesi, di nuovo in campo nello stadio che, 262 giorni fa li ha incoronati sul tetto d’Europa.

Simeone ci prova con il suo consueto 4-4-2, tanta grinta e concentrazione difensiva, e il duo MorataCorrea in attacco. A distanza di tre mesi torna tra i convocati Diego Costa, che parte naturalmente dalla panchina. L’unica novità dovrebbe essere l’innesto di Gimenez, al posto di Savic, al centro della difesa. Dubbio invece sulla sinistra, con Renan Lodi in dubbio. Potrebbe esserci l’adattamento di Vrsaljko.

Pochi dubbi, invece, in casa Liverpool. Gli inglesi di Klopp arrivano a questa sfida in forma splendida, con 14 vittorie nelle ultime 15 gare giocate. Pronta la formazione che domò il Tottenham nella finale di Champions dell’ultima edizione, con l’unico cambio rappresentato da Gomez al posto di Matip. Tridente delle meraviglie in attacco: Salah, Firmino e Mané decisivo nell’ultima di Premier League contro il Norwich.

Tuchel da ex a Dortmund. Nei francesi Neymar con Icardi e Mbappé

Grandi emozioni e spettacolo in arrivo al Signal Iduna Park, tra Borussia Dortmund e Psg. L’emozione sarà soprattutto per Thomas Tuchel, attuale allenatore dei francesi, ma nel recente passato tecnico dei gialloneri. Sarà emozionante anche per Erling Braut Haaland, solamente 19enne ma già grande campione con i suoi numeri.

Il giovane attaccante norvegese, arrivato in Germania dal Salisburgo per 20 milioni, ha iniziato in maniera scoppiettante la sua avventura con il Dortmund. E’ andato a segno in ognuno dei suoi primi 5 match giocati nella fase a gironi di Champions e 9 volte nelle prime sei gare ufficiali con il Borussia. Numeri spaventosi per un classe 2000.

Nel 3-4-3 di Favre, quindi, sarà lui a guidare l’attacco insieme a Thorgan Hazard e a un altro talento smisurato, Sancho, sempre classe 2000. Dall’altra parte, invece, Tuchel si affiderà alla classe di Neymar e alle qualità pazzesche di Mbappé (Icardi dovrebbe partire dalla panchina). Emozioni in arrivo, spazio al campo ora e Buona Champions a tutti.

Please follow and like us:

Speak Your Mind

*