Napoli stoppato dal Toro, Scudetto nelle mani della Juventus

Napoli gelato dal Toro, Juve virtualmente campione

I ringraziamenti dei 50mila del San Paolo ai ragazzi del Napoli e a Sarri

Il Napoli, gelato dal 2 a 2 di De Silvestri, abbandona definitivamente il sogno scudetto. Il pareggio casalingo con il Torino, infatti, unito al successo della Juventus, ottenuto sabato in rimonta, contro il Bologna, regalano il +6 in classifica dei bianconeri, e certificano l’assegnazione virtuale (in attesa di quella aritmetica) del tricolore numero 7 di fila all’undici di Max Allegri.

Hamsik fa 100 in Serie A ma è la Juve a far festa

Il gol numero 100 in Serie A con la maglia azzurra del capitano, Marek Hamsik, non ha regalato l’esito di festa sperato. Infatti il punto dello sloveno, del momentaneo 2 a 1 al Toro, è stato cancellato dal pari finale di De Silvestri (realizzato al minuto 83′), che ha gelato lo Stadio San Paolo, e cancellato le ultime residue speranze di scudetto, incredibilmente in rialzo dopo la vittoria di Torino che aveva portato i partenopei a -1 dalla vetta.

Ma, invece, il pareggio con i granata di Mazzarri, ha consegnato virtualmente il tricolore alla Juve, vittoriosa sabato in rimonta con il Bologna (Verdi per il sorprendente vantaggio felsineo, autorete di De Maio, Khedira e Dybala per il tris bianconero iniziato con l’ingresso in campo dello scatenato Douglas Costa)  e ormai in attesa solamente dell’aritmetica, a due giornate dalla fine del campionato di Serie A.

Al fischio finale di Napoli-Bari da segnalare gli applausi dei 50mila del San Paolo per gli azzurri e per Sarri (uno degli striscioni lo ha paragonato all'”Oro di Napoli“, ndr), uniti ai fischi per il presidente Aurelio De Laurentiis per i mancati acquisti nelle ultime sessioni di mercato.

Lazio stoppata dall’Atalanta, la Roma passa a Cagliari. In coda vittorie fondamentali per Chievo e Spal

Per quanto riguarda gli altri risultati, e passando all’affaire Champions, frenata casalinga della Lazio, stoppata sull’1 a 1 dalla coriacea Atalanta (botta e risposta BarrowCaicedo, ndr) che, impegnata nella corsa all’Europa League, stoppa i biancocelesti, sfiorando anche la vittoria, sfumata per colpa delle super parate di Strakosha.

Il pari dell’Olimpico, che porta la Lazio a 71 punti in classifica, in Serie A, fa felice l’Inter di Spalletti, vittoriosa a Udine alle 12 e 30 con un perentorio 4 a 0 (Ranocchia, Icardi, Rafinha e Borja Valero a segno, ndr) e ora a -2 dai biancocelesti, e la Roma che, con la vittoria di Cagliari, firmata Under, vola a 73 punti, a +2 proprio sui “cugini” e sempre con 4 lunghezze di vantaggio sui nerazzurri.

In coda, invece, vittorie fondamentali per Chievo e Spal. I veronesi battono 2 a 1 il Crotone e lo agganciano a 34, insieme anche all’Udinese, franata sotto i colpi di Icardi e compagni. Le reti di Birsa e Stepinski rendono inutile l’assalto finale die calabresi (in gol al 94′ con Tumminello), che cercheranno ora tre punti salvezza con la Lazio, nell’ultimo incontro casalingo della stagione, prima della sfida conclusiva in programma sul campo del Napoli.

Festa casalinga anche per la Spal che, con il 2 a 0 finale, doma il retrocesso Benevento, e si porta a a 35 punti, a + 2 proprio sugli isolani del Cagliari, sempre più inguaiati al terzultimo posto e attesi da sfide “caldissime” con la Fiorentina (al Franchi) e in casa contro l’Atalanta.

Speak Your Mind

*