Napoli chiamato a rispondere alla Juve. Al San Paolo arriva la Lazio di Inzaghi

Napoli-Lazio in serata, le ultime sulle formazioni

Anderson non convocato da Inzaghi per la sfida con il Napoli

Tocca al Napoli di Sarri ora. Dopo la vittoria (con polemiche per il rigore dato e poi tolto alla Fiorentina) della Juventus a Firenze i partenopei sono chiamati ad una pronta risposta per riprendersi la vetta della Serie A. Esame difficile però per gli azzurri, perchè al San Paolo arriva una Lazio arrabbiata per le due sconfitte consecutive, ultima delle quali quella casalinga con il Genoa.
7 vittorie consecutive (15 gol fatti e 4 subiti) per il Napoli (contro Torino, Sampdoria, Crotone, Verona, Atalanta, Bologna e Benevento), deciso a proseguire questa marcia incredibile. Sarri, però, deve fare i conti con diversi problemi di formazione, ultimo dei quali quello derivato dalla rottura della rotula per Ghoulam che sarà sostituito dall’ex Roma, Mario Rui. Non ci sarà lui, così come Milik, mentre sono in dubbio Albiol e Hysaj, il primo per un affaticamento e il secondo per un attacco influenzale. Oltre a tutto questo, anche Mertens ha dei problemi alla caviglia ma dovrebbe recuperare ed essere protagonista contro la Lazio.
Una Lazio ferita e arrabbiata (e che non batte la squadra di Sarri dal 4-2 al San Paolo del maggio 2015) deve fare i conti anche con il “caso Anderson“. Il brasiliano è stato ufficialmente “non convocato per scelta tecnica” ma sicuramente i diverbi avuti con il tecnico dopo la sconfitta con il Genoa hanno pesato sulla scelta. Per il resto stesso modulo di sempre, con Caceres che dovrebbe essere confermato nella difesa a tre. In mediana più Lulic che Lukaku sulla sinistra, mentre non sono in discussione Marusic, Lucas Leiva e MilikovicSavic. In attacco spazio a Luis Alberto e Ciro Immobile, e se Nani non gioca questa sera sarà protagonista (come ammesso dallo stesso Inzaghi) in Europa League contro lo Steaua.
Arbitro del match sarà il livornese Banti, con il quale il Napoli ha dei precedenti favorevoli: 32 partite per 18 vittorie, 8 pareggi e 6 sconfitte. Peraltro il fischietto toscano ha già arbitrato tre volte l’incrocio NapoliLazio, e in tutte le occasioni la partita si è conclusa con la vittoria dei partenopei.

Speak Your Mind

*