Mondiali 2018: La Spagna di Lopetegui. Trio eccellente di esclusi Callejon, Suso e Morata

Spagna: Morata resta a casa, niente Mondiale

Morata è tra gli esclusi eccellenti della Spagna di Lopetegui

Sono state davvero difficili (a causa dell’abbondanza di qualità) le scelte del Ct della Spagna, Julen Lopetegui, che hanno portato alla lista definitiva dei 23 convocati per Russia 2018. Tanti gli esclusi eccellenti, tanti i calciatori lasciati a casa che avrebbero potuto, tranquillamente, essere protagonisti al Mondiale che, per le Furie Rosse, partirà il 15 Giugno con un pirotecnico derby iberico contro il Portogallo di Cr7.

Reina unico “italiano”. Fuori Morata, Nacho Monreal la spunta su Alonso

I fedelissimi di Lopetegui l’hanno spuntata sugli “italiani”. Nomi eccellenti tra gli esclusi dell’ex tecnico del Porto, Lopetegui, a partire da Alvaro Morata che non farà parte della spedizione spagnola in Russia.

L’attaccante, classse ’92, protagonista di una stagione a corrente alternata con il Chelsea di Conte, non ha convinto definitivamente il Ct spagnolo (Morata ha avuto una stagione complessa ma poteva essere convocato. Altri ci hanno convinto di più in quella posizione. Sono consapevole di cosa significa stare fuori dai Mondiali. Meritava di stare qui, ha la mia stima”.) che gli ha preferito due “brasiliani” (di nascita) Diego Costa (fresco vincitore dell’Europa League con l’Atletico di Simeone, ndr) e Rodrigo Moreno, del Valencia, oltre a Iago Aspas, bomber del Celta Vigo. Assenti illustri anche gli esterni di Napoli e Milan, Callejon e Suso.

Sempre in attacco, grande attesa invece per le prodezze delle stelle del Real Madrid (che tra poche ore contenderà al Liverpool la Champions League 2017-2018, ndr), Isco e, soprattutto, Marco Asensio, classe ’96, nuovo luminoso astro del calcio mondiale. Altro blanco protagonista ai Mondiali sarà Lucas Vazquez, vero e proprio jolly a disposizione di Lopetegui.

Ha dato l’addio al Barcellona, dopo 22 anni di trionfi (ben 32), ora si appresta a chiudere la carriera con una gioia “Mondiale“, se lo augura il classe ’84 Andres Iniesta, campione della mediana catalana e della nazionale spagnola, decisa a cancellare il brutto torneo disputato nel 2014. A farli compagnia, in mediana, un altro fenomeno blaugrana, Busquets, due protagonisti dell’Atletico di Simeone, Saul e Koke, il citizen David Silva e Thiago Alcantara del Bayern Monaco. Mancherà, invece, un altro “italiano”, Luis Alberto, autore di una fantastica stagione con la maglia della Lazio.

In difesa, invece, dove Piquè e Sergio Ramos saranno i perni principali, la sorpresa maggiore arriva dall’esclusione del calciatore del Chelsea, Marcos Alonso, altro calciatore dai recenti trascorsi italiani (con la Fiorentina). Lopetegui ha optato per Nacho Monreal, difensore classe ’86, dell’Arsenal. In porta De Gea, con l’unico “italiano”, Pepe Reina del Napoli (ma promesso sposo del Milan) a fare da secondo.

I 23 convocati della Spagna di Lopetegui:

Portieri: De Gea, Reina, Kepa
Difensori: Carvajal, Odriozola, Pique, Sergio Ramos, Nacho, Azpilicueta, Jordi Alba, Nacho Monreal.
Centrocampisti: Busquets, Saul, Koke, Thiago, Iniesta, David Silva.
Attaccanti: Isco, Asensio, Lucas Vázquez, Iago Aspas, Rodrigo, Diego Costa.

Spagna “esclusi” (4-2-3-1): Sergio Rico; Marcos Alonso, Javi Martinez, Bartra, Bellerin; Fabregas (Sergi Roberto), Ander Herrera; Callejon, Juan Mata, Suso (Pedro); Morata.

Speak Your Mind

*