Maxi Atalanta. Il Frasquito Moralez manda ko il Chievo e salva la squadra di Colantuono

L'Atalanta festeggia il gol vittoria contro il ChievoIl primo gol, davanti ai propri tifosi, di Maxi Moralez, fantasista argentino portato in Italia da Pierpaolo Marino nell’agosto scorso, regala tre punti fondamentali all’Atalanta, nell’anticipo di Serie A disputato ieri pomeriggio contro il Chievo, e con 43 punti, di fatto, certifica la salvezza nel massimo campionato della squadra bergamasca.
Il Frasquito, autore di cinque reti in questa sua prima avventura italiana prima di ieri, ha rotto il  tabù casalingo con un bellissimo destro al volo che ha fatto capitolare la porta di Sorrentino. Tripudio all’Atleti Azzurri d’Italia per una salvezza miracolosa (vista la penalizzazione iniziale di sei punti, ndr) che è ormai cosa fatta, e grandi applausi a fine gara per il tecnico capitolino Stefano Colantuono, principale artefice dell’impresa bergamasca.
Nell’anticipo della giornata 33, contro il Chievo di Di Carlo, Colantuono ritrova Cigarini ma soprattutto il Tanque Denis che va a riprenderesi il suo posto in avanti, con il piccolo argentino Maxi Moralez a fargli compagnia in posizione però leggermente arretrata. Di Carlo risponde con un 4-3-1-2 con Vacek a centrocampo e Cruzado dietro le punte che sono Pellissier (al rientro dopo la squalifica) e Thereau.
Primo tempo a due fasi. Dapprima è l’Atalanta a rendersi minacciosa, poi però si sveglia il Chievo e, nella seconda fase dei primi 45 minuti, va vicino al gol del vantaggio: al 28′ contropiede tre contro due, palla servita in area a Pellissier che però controlla male e si fa recuperare da uno strepitoso Raimondi.
Il secondo tempo, invece, vede un’Atalanta protesa in avanti, fin dall’inizio, alla ricerca del gol vittoria. Al 20′ grande occasione per Denis: cross di Carmona dalla sinistra e incornata del Tanque sul primo palo, ma la sfera finisce incredibilmente sul fondo.
Sono solo le prove del gol che arriva poco dopo, ma grazie al più piccolo in campo, il “frasquito” Moralez. Schelotto corre sulla destra, passa la palla a Moralez che, defilato a destra, al limite dell’area, calcia al volo colpendo il secondo palo e quindi trovando la rete.
Il Chievo prova a reagire ma è l’Atalanta a sprecare, in contropiede, con Bonaventura. Dopo tre minuti di recupero finisce la gara e iniziano i festeggiamenti dei tifosi bergamaschi: la salvezza è ormai una splendida realtà.

Speak Your Mind

*