Manita del Napoli all’Empoli, Mertens showman con una tripletta

Show di Mertens, Manita del Napooli all'Empoli

Mertens fa tripletta contro l’Empoli e il Napoli fa suo l’anticipo di Serie A

Un Mertens devastante trascina il Napoli al largo successo, per 5 a 1, contro l’Empoli, nell’anticipo della 11^ giornata di Serie A. Tripletta per il belga e prestazione sontuosa, per larghi tratti, degli azzurri di Ancelotti, che vedono la Juventus a -3 (anche se i bianconeri devono scendere in campo stasera contro il Cagliari allo Stadium) e si preparano al meglio per la sfida di Champions con il Psg.

Subito Insigne, agganciato Savoldi

Il turnover, comunque calibrato, non ha stoppato il Napoli, subito protagonista nella metà campo dell’Empoli e in gol con Insigne. Al 9′ cavalcata imperiosa di Koulibaly, apertura per Insigne ed esterno fantastico del folletto napoletano che sigla l’1 a 0, raggiungendo Savoldi a 55 centri nella Hall of fame partenopea.

L’Empoli reagisce con grande personalità, si riversa dalle parti di Karnezis, ma sbatte sempre contro il muro chiamato Koulibaly. I toscani ci provano ma la sciocchezza di Di Lorenzo regala, di fatto, il raddoppio alla compagine di Ancelotti.

Il difensore dell’Empoli appoggia la sfera indietro ma non trova nessun compagno ad assisterlo. Bensì Mertens che va via in fuga per 30 metri prima di concludere con un diagonale meraviglioso. Palla in fondo al sacco, vano il tuffo del lungo Provedel. Al riposo, quindi, è 2 a 0 Napoli.

Caputo suona la carica, Mertens supera Careca

Si riparte ed è l’Empoli a fare la voce grossa, nel chiaro tentativo di riaprire il match. Un Napoli più che sbilanciato lascia il pertugio aperto a Krunic che infila per Caputo, conclusione vincente e il gol è cosa fatta. 2 a 1 e gara riaperta.

I minuti successivi sono ancora di marca toscana, con l’Empoli che crede nel pari, ma se da una parte c’è sempre Koulibaly a respingere gli assalti toscani, dall’altra Ancelotti riequilibra la situazione. Dentro Allan e Callejon per Rog e Ruiz. La risposta è immediata e porta al 3 a 1 chiave del Napoli: ancora Mertens, con un fantastico “arcobaleno” batte Provedel e fa esplodere il San Paolo.

Questa volta l’Empoli sente il colpo e cade ancora, per ben due volte. Milik gira in porta il 4 a 1 al termine di un’azione tutta in velocità. Poi, a pochi passi dal traguardo, Mertens riceve l’invito di Insigne, e supera Provedel in uscita: scavalcato Careca nella classifica dei bomber azzurri di sempre, è 5 a 1. E’ Napoli show, in attesa del Psg.

Speak Your Mind

*