Magia di Diamanti, Bologna quasi salvo. Quarto stop esterno consecutivo per il Cagliari

Diamanti matchwinner contro il CagliariTre punti preziosi. Come il cognome di chi ha deciso la sfida di ieri sera. Il talento di Prato, Alessandro Diamanti, regala dunque al Bologna, con un gioiello su punizione, un fondamentale successo contro il Cagliari nel posticipo della 33/a giornata di Serie A e avvicina i rossoblù alla salvezza (la compagine emiliana raggiunge Palermo e Atalanta a 40 punti).
Interrotto il digiuno di vittorie (2 pareggi e altrettante sconfitte nelle ultime 4 esibizioni), la squadra di Pioli torna a conquistare la posta piena, a spese del combattivo Cagliari di Ficcadenti, giunto alla quarta sconfitta di seguito in trasferta. I sardi, fermi a 38 punti, dovranno ancora faticare per potersi considerare salvi.
Lasciato Ramirez in panchina, il Bologna inizia il posticipo di Serie A con il trio DiamantiGimenezAcquafresca. E proprio l’ex Genoa impegna Agazzi nelle prime battute dell’incontro. Ancora in avanti i padroni di casa pochi minuti più tardi: sinistro di Diamanti, parato con difficoltà da Agazzi, Acquafresca piomba sulla ribattuta ma spedisce fuori.
Nel finale di match è invece decisivo Gillet, sulla gran stoccata di Cossu, a conclusione di un rapido ribaltamento di fronte dei sardi. 0 a 0 il primo tempo, risultato sancito dai due fischi dell’esordiente Di Bello, 30enne arbitro brindisino alla prima in Serie A.
Ripresa subito scoppiettante: al 4′ Agazzi compie un miracolo su Pulzetti, imitato due minuti dopo dal collega Gillet su una botta di Conti. La gara s’infiamma, così come il Dall’Ara che, al 9′, tributa un caloroso applauso a Diamanti il quale trafigge Agazzi con una punizione-gioiello.
Il Cagliari non ci sta e sfiora subito il pari, con Cossu e Thiago Ribeiro, prima che Larrivey colpisca la traversa di testa. Bologna in affanno, ma abile a difendersi, con un Portanova sugli scudi. Vincono i ragazzi di Pioli, la salvezza è ormai una certezza.

Speak Your Mind

*