Lazio spumeggiante in Germania. Ora basta un punto contro il Bruges

Una gran bella Lazio sfiora la vittoria (che sarebbe meritata) contro il Borussia Dortmund, in Germania, nella 5^ giornata del Girone F di Champions, ma si deve accontentare di un pari. Un punto comunque prezioso che avvicina la squadra di Inzaghi alla qualificazione. Ora, per tornare negli ottavi basterà conquistare un punto nello scontro diretto con il Bruges che, invece, è obbligato a battere i biancocelesti per strappare loro il pass.

Botta e risposta Guerreiro-Immobile. Nel finale Burki salva

Una grande prestazione, in terra tedesca, non basta alla Lazio per conquistare un successo (ottenuto all’Olimpico per 3 a 1 nella gara di andata) che avrebbe chiuso i giochi per la qualificazione. Finisce 1 a 1 e per i ragazzi di Inzaghi sarà necessario ottenere l’ultimo decisivo punto nella sfida dell’8 Dicembre, in casa contro il Bruges.

Ma tornando a ieri, partenza positiva dei biancocelesti. Al 15’ Correa regala un assist delizioso a Immobile, anticipato però in area giallonera da Piszczek. Poi, qualche istante dopo Burki è decisivo sullo stesso Correa, lanciato da Luis Alberto.

La risposta dei tedeschi di Favre arriva dopo la mezz’ora. Reina si oppone a una botta di Hazard: sulla respinta, Reus manda clamorosamente fuori. Al 45’, però, il Dortmund passa in vantaggio: da un rinvio di Reina parte l’assalto tedesco rifinito da Hazard per il rasoterra vincente di Guerreiro. Al riposo Borussia avanti.

Si riparte con la Lazio decisa a recuperare il risultato ma al 5′ chance per il raddoppio giallonero. Il portiere biancoceleste è bravo su Reyna, pericoloso con una rasoiata. la risposta laziale è affidata ad Immobile che, su traversone di Marusic, colpisce al volo ma Burki si distende per deviare in angolo.

Al 22′ l’episodio che regala il pari alla Lazio. Schulz, entrato per Guerreiro, commette fallo su Milinkovic. E’ calcio di rigore. Dal dischetto implacabile l’ex del match, Immobile, al suo 4^ centro in tre gare in Champions.

Il Borussia accusa il colpo e la Lazio va a caccia del sorpasso. Al 42’ ancora Immobile in primo piano: conclusione volante, Burki si supera per deviare. Il portiere del Borussia sventa anche una punizione di Pereira, lanciato da Inzaghi nell’ultima parte di gara. Sino all’ultimo la Lazio insegue il colpaccio che non arriva. Ma torna a casa a testa alta e ad un solo punto dalla qualificazione alla fase ad eliminazione diretta di Champions.

Speak Your Mind

*