La Roma travolge il Benevento, doppietta per il turco Under

Under protagonista contro il Benevento

Under esulta per la doppietta realizzata contro il Benevento

5 a 2 della Roma al Benevento e operazione sorpasso compiuta. I giallorossi sfruttano il ko della Lazio a Napoli e scavalcano i “cugini” al quarto posto (47 punti contro i 46 dei biancocelesti) Champions. Terza piazza per l’Inter, vittoriosa per 2 a 1 con il Bologna a San Siro. Prosegue, infine, in vetta, il duello scudetto tra Napoli e Juve (63 punti per gli azzurri, 62 per i bianconeri).
La Roma di Di Francesco concede il bis, dopo il blitz di Verona, e con il risultato finale di 5 a 2, rispedisce al mittente il Benevento, tornando dentro alla zona Champions. Partenza difficile per i giallorossi (il solito approccio non ottimale), sotto nel punteggio dopo soli 6 minuti a causa dell’acuto di Guilherme. Il fantasista brasiliano, classe ’91, arrivato in Italia dai polacchi del Legia Varsavia. brucia Alisson con un sinistro, in area, deviato da Manolas.
Sempre un difensore, però, rimette le cose a posto. Fazio, dopo due chance avute da Dzeko, sigla infatti il goal dell’1 a 1 al 26′. Sugli sviluppi di un calcio piazzato il centrale argentino svetta di testa e trafigge Puggioni. Nel finale di frazione la Roma potrebbe pure sorpassare i campani, ma Puggioni è decisivo su El Shaarawy.
Si riparte, dopo la pausa, e nella Roma a caccia del gol vittoria, va in scena lo show del giovane ’97 turco Cengiz Under (fino a quel momento poco incisivo). Dapprima, al 14′, accelera, salta Letizia, e regala a Dzeko un pallone da scaraventare in rete di testa, per il 2-1; poi al 17′ va a rimorchio di Perotti per infilare in corsa la palla del 3-1. Infine, al 31′, sinistro a giro del baby turco e palla in fondo al sacco per la doppietta personale e il 4 a 1 giallorosso.
Il Benevento, tramortito da queste accelerazioni, riesce però a rispondere nuovamente. E’ un altro baby talento, Brignola, casertano classe ’99, sfrutta appieno l’assist dell’ex lazio, Lombardi, per realizzare il gol del 4 a 2. Ma l’ultimo acuto, quello definitivo, è della Roma.
Prima del fischio finale arriva, infatti, anche il gol di Defrel, su rigore, concesso per fallo di mano di Djimsiti su cross basso di Dzeko. Il gigante bosniaco concede l’esecuzione al francese che può così brindare al suo primo gol stagionale. Finisce 5 a 2, la Roma torna pienamente in corsa Champions.

Speak Your Mind

*