La Roma finisce ko contro il Real. Mandzukic stende il Valencia

Champions: Roma ko ma negli ottavi, Real primo

Roma al tappeto, vince il real 2 a 0. Clamorosa la chance fallita da Under a fine primo tempo

Roma e Juventus volano agli ottavi di Champions, ma gli umori sono davvero diversi. Da una parte felicità e soddisfazione, in casa dei bianconeri di Allegri per la vittoria contro il Valencia, firmata Mandzukic, e un primo posto, nel Girone H, che è ormai distante un solo punto. Dall’altra parte, invece, un Di Francesco amareggiato per l’ennesima prova dai due volti della sua squadra: bella nel primo tempo (con la chance fallita clamorosamente da Under al 45′), brutta (e assente dal match) nella ripresa.

Roma positiva nel primo tempo, Under fallisce clamorosamente il vantaggio

Con la qualificazione già in tasca, grazie alla rimonta (clamorosa) del Plzen, vittorioso a Mosca per 2 a 1 contro il Cska, la Roma ha cercato comunque il successo, per strappare il primo posto al Real Madrid. E la prima parte di match, dei giallorossi, è stata davvero da applausi, per pressing, intensità e gioco.

Senza tanti big (De Rossi, Perotti, Pastore, Pellegrini e Dzeko) e con il giovane Zaniolo nel ruolo di trequartista, insieme a Under e Kluivert, dietro Schick, la Roma ha costretto sulla difensiva i blancos. Dopo un netto fallo di mano di Vazquez, non ravvisato incredibilmente dal francese Turpin (lo stesso arbitro della notte magica di RomaBarcellona, ndr), i giallorossi vanno più volte vicini al gol.

Sono tre, in rapida sequenza, le occasioni fallite dalla squadra capitolina. Dapprima ci prova Schick, ma Courtois si oppone alla grande, salvandosi poi sul bolide dalla distanza di Kolarov che finisce fuori di un soffio. Infine la più clamorosa, a fine primo tempo: assist di Zaniolo per Under che, in corsa, ad un metro dalla porta, spara incredibilmente alto.

Pasticcio di Olsen e Fazio, il Real ringrazia. Vazquez chiude i giochi

Il rientro in campo della Roma è davvero traumatico. Dopo appena un minuto, ecco il pasticcio: Olsen rinvia corto la sfera, e Fazio, per rimediare, colpisce male la palla di testa, servendo l’assist decisivo a Bale per l’1 a 0 del Real. Un regalo natalizio anticipato.

Una ripresa terribile quella giallorossa. In balia più volte della squadra di Solari, la squadra giallorossa ha avuto solamente un sussulto con il sinistro di Kluivert. Poi, poco o niente, con i blancos a fare il bello e il cattivo tempo in contropiede, stoppati solo dalla bravura di Olsen o dalla scarsa precisione sotto porta.

E alla fine, inevitabile, si è materializzato il 2 a 0 della compagine madrilena, che ha chiuso definitivamente la gara. Pennellata di Bale per Benzema e assist, finale, per Vazquez autore del tocco preciso e vincente da distanza ravvicinata.

La squadra di Solari torna a casa con i tre punti e il primo posto matematico, ad una giornata dalla fine del Girone G, mentre per i giallorossi, subissati dai fischi dell’Olimpico, prosegue la crisi e l’Inter, in arrivo domenica all’Olimpico, è giù un bivio fondamentale per squadra e allenatore.

Speak Your Mind

*