La Lazio domina, la Juventus porta a casa i tre punti

Cristiano Ronaldo su rigore suggella la vittoria in rimonta di una Juventus brutta ma cinica e, come sempre, indomabile. Beffata, all’Olimpico, nel posticipo della 21^ giornata di Serie A, una Lazio fantastica, in vantaggio per prima con l’autogol di Emre Can e per larghi tratti la squadra migliore in campo.

Lazio aggressiva, Szczesny decisivo su Parolo

E’ subito Lazio show nel primo tempo, contro una Juventus invece molle e pasticciona, incapace di gestire la palla come d’abitudine. Dopo due iniziative di Correa e Luis Alberto, è Parolo a impegnare severamente Sczesny. Conclusione a colpo sicuro del centrocampista biancoceleste, il polacco respinge la sfera con un grande intervento.

La Juventus fatica davvero a frenare le scorribande della squadra di Inzaghi. Ronaldo sbuffa e si lamenta per la mancanca di rifornimenti, poche sono le iniziative pericolose costruite dai bianconeri. Poi, la tegola Bonucci, con il difensore costretto a uscire per infortunio (al suo posto Chiellini).

Il primo e unico tiro in porta della Juventus lo firma Douglas Costa intorno alla mezz’ora: Strakosha è attento e in tuffo respinge il tiro-cross del brasiliano. Da segnalare le proteste bianconere per un tocco di mano in area di Wallace da terra, su cui l’arbitro fa proseguire. Nel finale di frazione, infine, Immobile riesce ad anticipare Szczesny con un lob morbidissimo, ma Rugani salva con un grande intervento.

Frittata di Emre Can, Immobile spreca il colpo del ko e la Juventus non perdona

La Lazio riparte, dopo la pausa, con lo stesso furore agonistico del primo tempo. E al 14′ arriva il gol del vantaggio: sugli sviluppi del corner calciato da Luis Alberto, Emre Can interviene maldestramente di testa e trafigge Szczesny.

Galvanizzata dal gol, la Lazio insiste e va vicina al raddoppio, contro una Juventus davvero imbambolata. Immobile, ben imbeccato da Correa, calcia prontamente ma malamente da ottima posizione. Szczesny si salva e si resta sull’1 a 0 per i ragazzi di Inzaghi.

Neanche l’innesto di Bernardeschi sembra regalare la scossa sperata da Allegri, mentre Ronaldo continua a non brillare. Il cambio azzeccato è quello che porta in campo Cancelo. Bernardeschi arriva sul fondo e crossa per Dybala che conclude, Strakosha respinge ma sui piedi del terzino che con il destro fulmina l’albanese per l’1 a 1. Sempre Cancelo, poi, si procura il penalty (fallo di Lulic) che Cristiano Ronaldo trasforma per il pazzesco ribaltone del 2-1.

Finale davvero amaro e beffardo per la Lazio che da una possibile (e meritata) vittoria, si ritrova con 0 punti in tasca. I ragazzi di Allegri, invece, si godono un altro successo e volano a +11 sul Napoli.



Speak Your Mind

*