Juventus: Arriva il Bologna, Delneri punta sulla “rivoluzione mentale”

Dopo aver vissuto le emozioni della Champions e dell’Europa League, non particolarmente positive per i colori italiani, con la sconfitta interna dell’Inter, punita allo scadere dal Bayern con Gomez nell’andata degli ottavi, e l’eliminazione del Napoli, ad opera del Villareal di Giuseppe Rossi, torniamo a parlare di Serie A. Tocca alla Juventus di Delneri aprire le danze nella 27° giornata, con l’anticipo serale di domani, all’Olimpico di Torino, contro il Bologna.
Serve una scossa, alla zebra ferita. Il brutto ko di  Lecce ha fatto male alla Signora del calcio italiano, e per riprendere la strada smarrita, occorre una bella prestazione (oltre naturalmente ai tre punti)  nel match casalingo con i felsinei ma soprattutto una “rivoluzione mentale” più che di uomini (si parla dell’inserimento in squadra di Martinez e Traoré). Questa l’espressione usata da Del Neri, che individua in un approccio più deciso e determinato la soluzione giusta per cancellare la sconfitta rimediata in terra salentina: “La rivoluzione deve essere mentale perchè dobbiamo porci in maniera diversa rispetto alla gara di domenica scorsa“, ha detto alla stampa il tecnico bianconero, che ha escluso, di fatto, modifiche radicali nella squadra che scenderà in campo contro il Bologna nell’anticipo di Serie A.
Non si può cambiare tutto perchè una partita va male. Sarebbe illogico, anche perchè quanto fatto finora ci ha permesso di ottenere risultati importanti. Non dimentichiamo che pochi giorni prima la stessa formazione aveva prodotto un calcio aggressivo contro l’Inter. Dunque, quella di Lecce è stata una battuta d’arresto, per quanto inaspettata. Dovremo dimostrare di essere la squadra che ha affrontato le ultime gare, Lecce a parte, con il piglio giusto”. Insomma, il tecnico di Aquileia ha lavorato, molto, in questa settimana, sulla “testa” dei giocatori. Ci vuole una scintilla che arrivi prima dalla testa che dai piedi per poter ripartire in maniera positiva.Tutto questo senza Gigi  Buffon in porta, poichè il portierone della nazionale, espulso a Lecce,  sarà costretto a resta fuori a causa del rosso rimediato a Lecce. Al suo posto il romano Storari.

Speak Your Mind

*