Italia-Ucraina in serata. Gli azzurri si scaldano in attesa del decisivo match con la Polonia

Italia-Ucraina, amichevole a Genova

Mancini carica gli azzurri in vista dell’amichevole di Genova contro l’Ucraina di Shevchenko

Italia-Ucraina, questa la sfida amichevole che attende gli azzurri in serata a Genova (diretta Rai Uno, ore 20 e 45) e che sarà diretta dal fischietto sloveno Obrenovic. Un antipasto, quello di Marassi, al quale farà seguito il piatto principale di domenica, in Nations League, quando gli azzurri saranno chiamati a battere la Polonia, in un match da dentro o fuori.

Shevchenko sfida Mancini, emozioni in arrivo a Genova

Anche se i pensieri più importanti sono rivolti al match di domenica, fondamentale per proseguire l’avventura nella “Nations League“, Mancini carica i suoi in vista dell’appuntamento di questa sera che vedrà gli azzurri sfidare, in amichevole, l’Ucraina dell’ex stella del Milan, Andrij Shevchenko, chiamato ad aprire un nuovo capitolo dopo Euro 2016, al posto di Mychajlo Fomenko (nel suo staff ci sono anche Tassotti e Maldera).

E’ in arrivo l’ottava sfida tra le due nazionali. Gli azzurri non hanno mai perso contro la nazionale gialloblù nei precedenti, vincendo 6 volte e pareggiando in una occasione. Tra le sfide del passato non possiamo non ricordare il successo nei quarti di finale dei Mondiali 2006, quando la Nazionale di Lippi si impose per 3-0 grazie alla doppietta di Luca Toni e al gol di Gianluca Zambrotta.

Nazionale, quella ucraina, che dall’inizio della gestione Sheva, ha registrato una grande crescita, con 5 vittorie e 2 pareggi nelle ultime sette sfide. Gli ucraini, dunque, sono pronti a dimostrare il loro valore anche se mancheranno alcuni calciatori importanti, tra i quali Yarmolenko, centrocampista che milita in Premier League nel West Ham.

Tanti problemi anche per gli azzurri però. Non ci saranno, infatti, Cutrone, Romagnoli e per ultimo Zaza, oltre a D’Ambrosio già sicuro assente. Spazio, dunque, ad un 4-3-3 che avrà Bernardeschi come falso nueve, con Chiesa e Insigne ai suoi lati. In difesa Florenzi agirà sulla destra, Bonucci e Chiellini comporranno la coppia di centrali, sulla sinistra invece ballottaggio Biraghi-Criscito.

In mediana conferme importanti per Jorginho e Verratti, quest’ultimo al rientro dopo l’infortunio, mentre per l’altra mezz’ala Mancini punterà su uno tra Barella e il giallorosso Pellegrini. In porta, come annunciato dal ct azzurro, ci sarà Gigio Donnarumma.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI ITALIA-UCRAINA:

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Criscito; Verratti, Jorginho, Barella; Chiesa, Immobile, Insigne. CT: Mancini.

UCRAINA (4-2-3-1): Pyatov; Karavaev, Kryvtsov, Rakitskiy, Matvienko; Stepanenko, Malinowski; Yarmolenko, Marlos, Konoplyanka; Yaremchuk. CT: Shevchenko.

Speak Your Mind

*