Italia-Liechtenstein al Tardini. Quagliarella titolare in azzurro dopo 9 anni

Dopo la vittoria all’esordio contro la Finlandia, la corsa a Euro 2020 per gli azzurri di Mancini prosegue con la sfida contro il Liechtenstein. Al “Tardini” di Parma l’Italia cerca altri tre punti preziosi e si affida ancora una volta a Moise Kean, in attacco, insieme a Quagliarella.

Cambi in difesa, in avanti Quagliarella insieme a Kean

Dopo aver battuto la Finlandia, con le reti di Barella e Kean, Mancini e l’Italia cercano altri tre punti. Per mantenersi a punteggio pieno gli azzurri devono battere, questa sera, a Parma, il Liechtenstein, sconfitto, sempre per 2 a 0, dalla Grecia. Ci saranno, però, dei cambi, rispetto all’undici schierato contro la nazionale scandinava.

A partire dalla difesa, dove l’unico confermato sarà Leonardo Bonucci. Il centrale bianconero farà coppia con Romagnoli. Sulle corsie spazio a Spinazzola e Biraghi, anche se è sempre viva l’opzione Mancini. Sicuro assente, Piccini, tornato a Valencia a causa di problemi muscolari. In porta chance per Sirigu.

A centrocampo la novità dovrebbe essere l’impiego di Sensi. Il mediano del Sassuolo sarà nel terzetto completato da Verratti e Jorginho. In avanti, infine, conferma per lo scatenato 2000 Kean: al suo fianco ci saranno Politano (che sembra aver vinto il ballottaggio con Bernardeschi) e soprattutto Quagliarella, che è pronto a tornare titolare dopo 9 anni di assenza. In panchina Immobile, che non ha convinto Mancini.


PROBABILI FORMAZIONI:


Italia (4-3-3): Sirigu; Mancini, Bonucci, Romagnoli, Spinazzola; Verratti, Jorginho, Sensi; Politano, Quagliarella, Kean.

Liechtenstein (4-1-4-1): B. Buchel; Wolfinger, Kaufmann, Goppel, Rechsteiner; Wieser; Haler, Polverino, M. Buchel, Salanovic; Gubser.


Please follow and like us:
error

Speak Your Mind

*