Inter padrona del Derby, Il Milan perde la gara e la testa

L’Inter di Spalletti si aggiudica il Derby della Madonnina. Una sfida, quella di San Siro, spettacolare e ricca di emozioni, che i nerazzurri si aggiudicano con il punteggio di 3 a 2, tornando al terzo posto, con sorpasso sul Diavolo di Gattuso, ko dopo 10 risultati utili di fila. Tensione in casa rossonera, con la lite tra Kessie e Biglia.

Inter subito in gol con Vecino, primo tempo nerazzurro

E’ stata una partenza importante quella dell’Inter, nel derby. Arrembante e decisa a far sua la posta in palio, la squadra nerazzurra costringe sulla difensiva i rossoneri. Dopo una chiusura decisiva di Musacchio su Martinez, l’undici di Spalletti passa in vantaggio. Iniziativa di Perisic sulla destra, sponda di Lautaro per Vecino che batte Donnarumma per l’1 a 0 dell’Inter.

Il Milan soffre l’aggressività iniziale della squadra interista e fatica a reagire. Pochi i pericoli corsi da Handanovic, in uno di questi è decisivo il portiere sloveno con la respinta sulla conclusione di Paqueta. Solo un lampo in un primo tempo davvero buio quello della squadra allenata da Gattuso.

Infatti è sempre l’Inter a menare le danze e a rendersi pericoloso. Ci prova Perisic, ma la sua conclusione è ribattuta da Romagnoli, poi chance per D’Ambrosio e Politano, ma il Milan riesce a salvarsi. Dall’altra parte, è Calhanoglu a cercare fortuna, ancora dalla distanza, ma Handanovic è pronto nella respinta. Allo scadere della prima frazione è 1 a 0 Inter.

De Vrij fa 2 a 0, Bakayoko suona la carica per il Milan. Lautaro dal dischetto, Musacchio illude il Diavolo

Secondo tempo di derby davvero pirotecnico. Infatti, dopo pochi minuti è 2 a 0 Inter. Martinez si fa respingere la conclusione, De Vrij invece non sbaglia, di testa. Donnarumma vola ma non ci arriva, Milan di nuovo ko.

Ma i rossoneri non mollano e al 57′ provano a riaprire la sfida. Smpre di testa, con la frustata di Bakayoko che non lascia scampo ad Handanovic. Gran bel gol e Milan che torna in corsa.

Le emozioni sono dietro l’angolo, e al 65′ l’Inter può tornare avanti di due reti. Politano viene steso da Castillejo, appena dentro l’area. Dopo il check del Var viene confermato il penalty, trasformato alla grande da Lautaro Martinez. 3 a 1 Inter.

Gattuso, allora, prova la carta Conti, in campo al posto di Kessie che, uscendo, litiga con Biglia. In campo, invece, il Milan ci prova, nonostante il passivo, e al 72′ accorcia ancora, rendendo il finale di derby ancor più vibrante. Musacchio si ritrova sul destro la palla decisiva e non sbaglia.

Finale di derby con il Milan all’attacco, e nei secondi finali arriva anche la chance del pari. E’ Cutrone a colpire, da pochi passi, D’Ambrosio però dice di no, salvando la porta interista con un grande intervento difensivo. Finisce in gloria per l’Inter che sorpassa il Diavolo, costringendolo al ko dopo 10 turni positivi.



Speak Your Mind

*