Inter: Eto’o mostruoso, show contro il Werder. Ma Lucio si fa male

Super Eto’o. Il fuoriclasse camerunense si divora il Werder Brema e con una fantastica tripletta, che diventa poker grazie alla marcatura di Sneijder, regala all’Inter la prima vittoria stagionale in Champions, dopo lo striminzito pari all’esordio disputato in casa del Twente. Tre gol e un assist, questo lo score del bomber africano grande protagonista ieri sera contro i tedeschi, quattro invece i punti totali per la formazione nerazzurra attesa dagli Spurs (vittoriosi per 4 a1 contro gli olandesi di Preud’homme) nel prossimo turno della Champions League.
Samuel Eto’o è, allo stato attuale delle cose, il Milito dello scorso anno. In attesa di ritrovare il Principe,  lontano parente di quel cecchino fantastico che ci ha entusiasmato nella passata stagione, l’Inter si gode l’inizio strepitoso del centravanti di Nkon, classe 1981, sempre più trascinatore dell’Inter in campionato ed in Europa e arrivato ad 11 goals in 9 gare ufficiali. Strepitoso.
Eppure, nonostante un Werder in piena emergenza infortunati, per i nerazzurri i primi cinque minuti sono stati da incubo, con la squadra di Schaaf pericolosa, e più di una volta, dalle parti di Julio Cesar. Da segnalare un ottimo salvataggio di Lucio su pallonetto di Almeida e, anche, una gran parata del numero uno brasiliano su una punizione dello stesso attaccante portoghese.
Ma lo sprint iniziale della compagine tedesca dura ben poco e l’Inter, pian piano, viene fuori, risolvendo il match con grande semplicità. I campioni d’Europa si rendono, inizialmente, pericolosi con il giovane brasiliano Coutinho (tra i migliori in campo) e poi realizza l’uno a zero con Eto’o.
Al 21′ il pressing di Cambiasso mette in crisi la retroguardia tedesca che sbaglia, Eto’o ne approfitta per recuperare la sfera e dopo aver bruciato Mertesacker fulmina Wiese per l’uno a zero che sblocca il match. Ancora Inter, e ancora Eto’o sei minuti dopo: lancio lunghissimo ed estremamente preciso di Lucio per il bomber camerunense che stoppa alla perfezione e di piatto batte ancora l’estremo difensore avversario.
Werder in bambola e costretto a subire il tris poco dopo la mezz’ora. Sempre Eto’o protagonista anche se, in questa occasione, nei panni di assitman. Il servizio è per Sneijder che supera Wiese con un tocco morbidissimo. Gara chiusa, dopo i primi cinque minuti di apprensione che sembravano prefigurare una gara più equilibrata.
Nella ripresa, prima del poker finale che è valsa la tripletta al fenomeno africano (su assist di Sneijder), arriva l’unica brutta notizia della serata, ovvero l’infortunio occorso a Lucio, uscito in lacrime per un problema muscolare al ginocchio e sostituito da Santon con Chivu spostato nel ruolo del brasiliano. In attesa di notizie positive dalla risonanza magnetica, il forte difensore nerazzurro è in dubbio per la supersfida di domenica sera, con la Juve di Delneri.

Speak Your Mind

*