Inter e Roma non si accordano. Salta lo scambio Politano-Spinazzola

Sembrava fatta (la Roma aveva praticamente ufficializzato lo scambio con Politano e la sciarpa giallorossa) e invece l’accordo di mercato tra Roma e Inter è saltato. E con esso lo scambio che avrebbe riportato Politano nella capitale e Spinazzola in nerazzurro. L’Inter ha poi ufficializzato Ashley Young (classe ’85, a titolo definitivo dal Manchester United) e chiuso per Victor Moses (prestito con diritto di riscatto a 10 milioni) oggi a Milano per le visite mediche e la firma.

Accordo fatto, neanche per sogno. Il minutaggio rompe l’intesa

Da un accordo praticamente fatto alla rottura definitiva. Politano resta all’Inter, Spinazzola in giallorosso (con tanto di gara ottima a Genova nel 3 a 1 giallorosso al Grifone). La formula scelta per concludere lo scambio sembra semplice: prestito con obbligo di riscatto per entrambi. Pare una formalità, ma alla fine sarà proprio il motivo che porterà alla rottura.

Tra Lunedì 13 e Martedì 14 le due Società autorizzano lo scambio, poi prò sorge l’intoppo di altri test richiesti dall’Inter per verificare lo stato fisico di Spinazzola. L’Inter, per cautelarsi, chiede di cambiare la formula da obbligo a DIRITTO DI RISCATTO. La Roma non sembra propensa a tale cambiamento, nè ad autorizzare i nerazzurri ad effettuare latri test sul calciatore.

Giovedì 16 sembra tornare il sereno sulla trattativa. Spinazzola arriverà a Milano in prestito con obbligo di riscatto, ma soltanto al raggiungimento di una certa quota di presenze (si parla di circa 15)

Ma nella giornata di Venerdì 17 l’operazione di mercato, in corso tra Roma e Inter, salta definitivamente. Arriva dalle conferme degli agenti dei due calciatori il mancato accordo: Questione di dettagli, di minutaggio necessario perché scatti l’obbligo di riscatto a un determinato numero di presenze.

Un’agonia durata tre giorni e rivelatasi inutile. Politano prende l’aereo e torna (tristemente) a Milano, Spinazzola (molto più felicemente) ritrova Fonseca e l’ambiente giallorosso.

Speak Your Mind

*