Inter e Milan in festa, cade la Lazio. Napoli stoppato dal Toro

Trascinato da un Piatek devastante, il Milan supera 3 a 1 l’Atalanta e respinge gli assalti dei nerazzurri, volando a 42 punti. Domenica, poi, la risposta dell’Inter (2 a 1 alla Sampdoria), vittoriosa con Icardi in tribuna, il ko della Lazio a Genova, e lo 0 a 0 deludente del Napoli in casa col Toro. Stasera RomaBologna.

Robocop Piatek manda ko la Dea

Convincente successo del Milan di Gattuso, che espugna uno dei campi più difficili della Serie A e fa sua la sfida Champions di giornata. I rossoneri soffrono nel primo tempo la solita verve e intensità agonistica dell’Atalanta, e vanno sotto al 33′, a causa della rete di Freuler, arrivata al termine di una grande azione di Ilicic.

A rimettere le cose al loro posto, però, ci pensa il solito Piatek che, con una magia (una girata al volo di sinistro imparabile per Berisha), fa 1 a 1 a pochi istanti dalla fine del primo tempo. Il gol dell’ex Genoa cambia anche l’inerzia della gara, che pende sempre più dalle parti del Milan.

Nella ripresa, infatti, l’Atalanta perde incisività e il Diavolo ne approfitta per piazzare i colpi del successo. Calhanoglu, con il suo primo centro in campionato, regala il sorpasso, poi, sul traversone del turco, Berisha esce male sul Piatek e il polacco ne approfitta per firmare la sua doppietta e il tris finale del Milan (6 gol in 5 gare per “Robocop” con la maglia rossonera) che consolida così il quarto posto in Serie A.

Lazio ko a Genova, L’Inter piega la Samp, stecca il Napoli

E’ il Genoa, all’ultimo assalto, a far sua la posta in palio e a regalare un dispiacere a Inzaghi e alla Lazio, punita 2 a 1. I biancocelesti, particolarmente “incerottati” s’illudono con Badelj, che batte Radu dopo una bella triangolazione con Immobile. Sempre Badelj, poi, colpisce la traversa, mentre sulla conclusione di Correa è decisivo il portiere del Genoa.

La Lazio fallisce due volte il colpo del ko e allora il Genoa si rianima, riuscendo a impattare il match. Un rimpallo fortunato premia Sanabria, bravo poi a battere Strakosha per l’1 a 1. Ma non è finita qui, infatti all’ultimo assalto il Grifone vola verso la vittoria: il sinistro di mezzo esterno al volo di Criscito da fuori area è fantastico. La palla finisce in rete, è 2 a 1 Genoa.

Con lo stesso punteggio l’Inter batte, invece, a San Siro, la Samp di Giampaolo, alla seconda seconfitta dopo il brutto scivolone interno con il Frosinone. Senza Icardi, in tribuna insieme a Wanda Nara, i neraazzurri faticano tantissimo nel primo tempo, ma trovano nella ripresa una preziosa vittoria.

Succede tutto in 5 minuti, tra il 73 e il 78. Dapprima D’Ambrosio fa 1 a 0, sull’assist di Perisic, poi Gabbiadini, in grande spolvero, impatta la sfera dopo pochi istanti. Al 78′, però, Nainggolan, con una conclusione delle sue, da fuori area, firma il 2 a 1 che manda al tappeto i blucerchiati. Vittoria importantissima per l’Inter di Spalletti.

Napoli spuntato, stasera Roma-Bologna

Nella serata di ieri, invece, 0 a 0 tra Napoli e Torino. I partenopei sprecano l’impossibile, soprattutto con Milik, e devono accontentarsi di un punto.

Decisivo, in diverse circostanze, Sirigu: il portiere dei granata si mostra insuperabile (e dove non arriva c’è il palo a salvarlo, come nella chance avuta da Insigne) e regala ai suoi un punto che consente di far rimanere l’undici dell’ex Napoli, Mazzarri, nella scia del treno che viaggia verso l’Europa.

Stasera, a chiusura del turno di Serie A, c’è Roma-Bologna. Grande chance per i giallorossi, dopo il ko della Lazio, per allontanare i “cugini” e tornare a ridosso del Milan. Gara non facile, però, contro un Bologna, targato Mihajlovic, molto ostico e desideroso di punti salvezza.

Speak Your Mind

*