Impresa Milan, domato il Barcellona. Messi non pervenuto, brilla El Shaarawy

milan-barca-championsGrazie alle reti di Boateng e Muntari il Milan manda ko il Barcellona, nell’andata milanese degli ottavi di Champions League, e infligge una dura lezione a Messi (in ombra, ndr) e compagni, chiamati ora ad una difficile rimonta nel retour match del Camp Nou.
Splendida prestazione collettiva del Milan di Allegri, solido e concentrato in difesa dove non ha concesso quasi nulla agli avanti blaugrana (soprattutto all’argentino Messi, ndr), e ficcante nelle ripartenze che hanno fatto male alla squadra catalana. Solito estenuanente possesso palla (il famoso tiki-taka, ndr) per il Barcellona che, però, si è rivelato sterile e improduttivo e non ha portato a grandi occasioni da rete.
Milan già vicino al gol al 15′: El Shaarawy s’invola sulla sinistra ma poi fallisce l’ultimo controllo e consente al Barca di recuperare, dall’angolo mancino di Boateng fuori di poco.
La svolta del match arriva ad inizio ripresa quando un piazzato di Montolivo diventa, complice il mani involontario di Zapata, un assist d’oro per Boateng che in girata, in area, fredda Valdes per l’1 a 0 del Diavolo rossonero. Il Barcellona prova a reagire ma lo fa con scarsa incisività e pericolosità mentre il Milan si difende e poi colpisce, per la rete che vale il 2 a 0.
Al 36′ Niang serve una palla preziosa ad El Sharrawy, il quale con un tocco delizioso scarica per l’accorrente Muntari, bravo poi a battere l’incolpevole Valdes. Barcellona affondato, Milan super e con un piede e mezzo nei quarti…ritorno permettendo.

Speak Your Mind

*