Il Brasile sfida il Messico alle 16. Tricolor ancora a secco di gol contro la Selecao

Mondiali: Brasile davanti all'ostacolo Messico

Brasile in campo alle 16 contro il Messico per volare ai quarti di finale

Tocca al Brasile. Alle 16 la Selecao di Tite, candidata numero uno alla vittoria finale, sfida il Messico di Osorio, nazionale che ha entusiasmato e stupito, arrivando seconda nel Girone F che ha visto la Germania uscire prematuramente e clamorosamente dal Mondiale. Ottavi sempre superati dal Brasile, da Francia ’98 in poi, sempre fuori invece i messicani, desidersi di sfatare questo tabù.

I precedenti dicono Brasile. Messico senza gol e senza vittorie contro i verdeoro

3 vittorie ed un pari per il Brasile nei 4 precedenti con il Messico in competizioni iridate (nella Confederations Cup bilancio equilibrato con 2 successi per parte). La storia degli incroci tra le due nazionali dice, in maniera netta, verdeoro, con il “Tricolorche non ha mai, neanche, segnato un gol ai brasiliani. L’ultima gioia, infatti, risale a 4 anni fa, ad uno 0 a 0 strappato con i denti e con le grandi parate di GuillermoMemoOchoa, eroe messicano di quell’edizione e protagonista anche in questa.

Prima di questo pari “ad occhiali” si registrano, come detto, tutte vittorie verdeoro, dal 4 a 0 del 1950, al 5 a 0 dell’edizione svizzera (1954), fino al 2 a 0 del Mondiale cileno del 1962. In quell’occasione i messicani se la “cavarono” con una sconfitta per 2 a 0, firmata dalle reti di Zagalo e Pelé.

Il Messico di Osorio, quindi, si prepara a scendere in campo con la chiara intenzione di sfatare questi tabù (mai vittorie e mai in gol contro i brasiliani e mai dopo gli ottavi, ndr), affidandosi alla classe del “chicharito” Hernandez, punta centrale, con Lozano e Carlos Vela ai lati. Sarà Jonathan Dos Santos a dover creare gioco, a centrocampo, con Hector Herrera e Guardado ai lati.

Tite, invece, si prepara a schierare la formazione tipo, con Fagner confermato sulla destra e Luis Filipe chiamato ancora una volta a rimpiazzare l’infortunato Marcelo sulla sinistra in una difesa completata dal duo di centrali Thiago Silva-Miranda. A centrocampo il duo CasemiroPaulinho, in avanti come sempre Gabriel Jesus, supportato da Neymar, Coutinho e Willian.

Speak Your Mind

*